Le notizie più importanti

AGGIORNAMENTO 1-L’Italia non esclude la sua partecipazione nella nuova casa automobilistica Stellantis – Rapporto

(Aggiungi sfondo, virgolette)

MILANO, 6 gennaio (Reuters) – L’Italia potrebbe prendere una partecipazione nella neonata casa automobilistica Stellantis, ma un investimento del genere sarebbe fatto su base consensuale, ha detto mercoledì a un quotidiano il vice ministro dell’Economia Antonio Misiani Italiano.

Gli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e del produttore Peugeot PSA hanno approvato lunedì una fusione da 52 miliardi di dollari per creare la quarta casa automobilistica più grande del mondo.

“Una possibile presenza dello Stato italiano nella capitale del nuovo gruppo, simile a quella del governo francese … non può e non deve essere un tabù”, ha detto Misiani a Repubblica.

Misiani ha detto che è perché Stellantis coinvolge l’interesse nazionale dal punto di vista occupazionale e industriale, aggiungendo che qualsiasi investimento dovrebbe avvenire a determinate condizioni “che al momento non esistono. “.

Fca e PSA hanno rifiutato di commentare le citazioni del viceministro.

Parigi, che è attualmente uno dei principali azionisti di PSA, deterrà una partecipazione del 6,2% in Stellantis tramite la banca pubblica francese BPI France una volta completata la fusione.

Exor, la holding della famiglia Agnelli che è il principale azionista di FCA, diventerebbe il più grande singolo investitore di Stellantis con una quota del 14,4%.

FCA e PSA hanno in programma di completare il loro legame il 16 gennaio.

Il Vice Ministro italiano ha inoltre sottolineato la necessità di andare oltre i meccanismi di incentivazione già in atto e adottare una nuova prospettiva di medio e lungo termine, che includa obiettivi ambientali.

“Le sfide tecnologiche si intersecano con la transizione ecologica (…). Questo è precisamente il motivo per cui risorse significative potrebbero provenire dal fondo di stimolo dell’UE, che presta molta attenzione alla decarbonizzazione “, ha affermato. (Segnalazione di Cristina Carlevaro; Montaggio di Alexander Smith)

READ  Dico al Corriere: Pelé o Maradona? Il romanzo sul calcio

Narciso Borroni

"Drogato di zombi. Studente. Organizzatore. Pensatore. Appassionato di Internet. Fanatico di alcol hardcore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close