Tecnologia

AppIO, accesso obbligatorio ai servizi pubblici tramite smartphone da febbraio 2021

L ‘App IO per servizi pubblici È un canale unico attraverso il quale tutti gli enti locali e nazionali (comuni, regioni ed enti centrali) Fornire i propri servizi al cittadino, In modo semplice e personalizzato, direttamente sul tuo smartphone (Organizzazione mondiale della sanità Trova una guida rapida a QuiFinanza).

Fasi di IO

L’obiettivo è contribuire a Semplificare i rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione. IO è iniziato La primavera 2019 è in beta chiusa, Con più di mille cittadini in diverse regioni: solo un numero limitato di persone, invitate da 6 entità I primi ad aderire al progetto (ACI e comuni di Milano, Torino, Palermo, Repalta Kremasca e Valsamogia), hanno potuto installare e testare IO sui propri smartphone.

L’obiettivo della prima fase era raccogliere feedback dai beta tester durante l’utilizzo dell’app con un primo set di funzionalità e servizi reali, al fine di risolvere eventuali bug, migliorare l’utilizzo dell’app e rendere le operazioni di I / O sempre più “a misura di cittadino” alla luce della prima “release” pubblica.

in un Primavera 2020, IO è finalmente entrato nella seconda fase di sperimentazione, con la prima versione beta aperta dell’app pubblicata negli store online. Si tratta di un passo fondamentale verso l’adozione diffusa di un’applicazione che rivoluzionerà completamente il modo in cui affrontiamo la pubblica amministrazione.

Applicazione IO, cosa cambia con il decreto di semplificazione

Il Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76, contenente misure urgenti per semplificare e innovare il digitale, Che l’app IO sarà il canale per accedere a tutti i servizi pubblici forniti digitalmente da uno smartphone.

E una novità molto importante, il decreto introduce i vari rami della pubblica amministrazioneImpegno a rendere i propri servizi disponibili online tramite l’app IO. Le strutture pubbliche sono tenute ad avviare progetti di trasformazione digitale entro il 28 febbraio 2021.

READ  Apex Legends arriva su Steam con la Stagione 7, ma è stato posticipato per Nintendo Switch - Multiplayer.it

L’applicazione IO consentirà, attraverso un apposito servizio, ai cittadini di rilasciare autocertificazioni o di presentare candidature e inserzioni tramite il proprio cellulare. Con IO I pagamenti possono essere effettuati alla pubblica amministrazione tramite la piattaforma BajubaIntegrato nell’app.

Fino ad ora, i cittadini che hanno deciso di utilizzare i servizi online per evitare le code agli sportelli dovevano navigare tra le diverse piattaforme digitali di diverse agenzie.

Con IO, i reparti stanno finalmente abilitando i servizi digitali agli utenti con un’unica app. In questo modo, ti consente di gestire le operazioni in modo rapido, preciso, sicuro e confortevole o di attuare pratiche dal tuo smartphone.

Cosa posso fare

Ricordiamo che i cittadini di appIO possono accedere alle funzioni comuni dei servizi pubblici di tutti gli enti di interesse (nazionali e locali) integrate nell’applicazione. Nello specifico puoi:

  • Ricevi messaggi E contatti dall’istituzione, con possibilità di archiviarli
  • Ricorda e gestisci le loro scadenze Alla pubblica amministrazione, come carte d’identità, permessi ZTL, chiamate di registrazione negli asili nido, ecc. E aggiungi promemoria al tuo calendario personale con un clic
  • Ricevi notifiche push, con opzione di pagamento Servizi e tasse, come bollo auto, TARI, mensa scolastica, multe, ecc., Facilmente dall’app in pochi secondi, direttamente dal messaggio o scansionando il QR di notifica cartaceo, che conserva sempre lo storico delle transazioni e le ricevute di pagamento
  • presto, Ottenere certificati, notifiche e documenti pubblici, Da tenere nel tuo smartphone
  • presto, Tieni sempre a disposizione i tuoi documenti Dati personali in formato digitale, come codice fiscale, patente di guida e tessera sanitaria.

Alessio Endrizzi

"Nerd dei viaggi. Amante dell'alcol freelance. Appassionato di caffè. Evangelista del web. Fanatico della birra per tutta la vita. Appassionato di cultura pop."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close