Coppa America: il collegamento italiano MotoGP tiene al sicuro l’equipaggio neozelandese

Coppa America: il collegamento italiano MotoGP tiene al sicuro l’equipaggio neozelandese

L’attrezzatura di sicurezza per motociclette è stata trasportata alla tappa dell’America’s Cup, dove ha aiutato i marinai a uscire in sicurezza da incidenti ad alta velocità.

Uno dei miracoli di questo ciclo di gare di coppa è la mancanza di infortuni gravi in ​​cinque ribaltamenti e i tanti errori imminenti nelle barche che viaggiano a 100 km / h.

La maggior parte degli incidenti sfortunati ha visto le barche alzarsi e tuffarsi davanti, fermandosi immediatamente prima di rimbalzare e rotolare.

L’equipaggiamento di sicurezza utilizzato dal team neozelandese e da Luna Rossa ad Auckland è un aggiornamento dell’equipaggiamento utilizzato dai Kiwi nella loro vittoria alle Bermuda del 2017.

Per saperne di più:
* Coppa America: Skipper Luna Rossa crede che le barche monoscafo possano raggiungere i 60 nodi
* Una guida per principianti alla Copa America

Il capitano del team neozelandese Grant Dalton e Max Serena, che quattro anni fa faceva parte del management Kiwi ma ora è il capitano di Luna Rossa, è un appassionato di moto che ha capito che alcune di queste attrezzature possono essere modificate dall’asfalto all’acqua.

Dalton non è estraneo agli incidenti, poiché è sopravvissuto a un incidente a 160 km / h mentre correva al popolare festival motociclistico dell’Isola di Man alla vigilia della fortunata campagna delle Bermuda.

Contatta Dainese, azienda italiana leader nel settore della sicurezza motociclistica, che è in gioco dal 1972.

Il galleggiante combina resistenza agli urti e apparecchiature di comunicazione nei giubbotti del Team New Zealand.

Emirates NZ Team / Cose

Il galleggiante combina resistenza agli urti e apparecchiature di comunicazione nei giubbotti del Team New Zealand.

Le innovazioni Dainese includono la prima tuta tecnica da gara (1975), la cover posteriore (1978), la ginocchiera in acciaio (1980), la gobba posteriore aerodinamica (1988), i guanti con ovatta di carbonio duro (1995) e, più recentemente sistema airbag Air. Hanno anche lavorato con gli sciatori in discesa.

È nata la collaborazione che ha prodotto la Sea-Guard, una giacca da vela leggera che si è dimostrata efficace.

Incorpora i requisiti di galleggiabilità necessari con ammortizzatori per proteggere la schiena dei marinai, le gabbie toraciche e le clavicole. Le giacche contengono anche coltelli e bombole d’aria, oltre ad alcuni sistemi di comunicazione.

Sono integrati con caschi da vela appositamente progettati e dispongono anche di sistemi di comunicazione.

Blair Tuke, il controllore di volo del Team New Zealand, è stato coinvolto in un processo di progettazione in corso, con le tute Kiwi modificate tra le regate mentre tornano dalle loro posizioni di ciclismo sulla barca di 50 piedi ai tradizionali ruoli in piedi nella monoscocca Te Rehutai.

Tuck dice che il design dell’AC75, con la sua cabina di pilotaggio profonda, è stato utile per ridurre le perdite, ma anche le giacche hanno svolto la loro parte nello sfidare i sorprendenti poteri G dei marinai.

“Le giacche sono state fantastiche, soprattutto per i mulini con manici … Proteggono i tuoi organi vitali”, ha detto Tok.

“I caschi sono anche necessari per influenzare qualsiasi cosa sui lati della barca poiché il carbonio è chiaramente molto resistente”.

La squadra neozelandese ha acceso l'AC75 T Riotai durante l'allenamento.

Squadra Emirates Airline New Zealand

La squadra neozelandese ha acceso l’AC75 T Riotai durante l’allenamento.

Far sembrare le giacche come una seconda pelle era altrettanto importante con la manovrabilità vitale dei marinai. Peso ridotto a circa 700 g utilizzando tessuti speciali.

“È importante avere la giacca lì, ma non influisce nemmeno su ciò che facciamo sulla barca”, ha detto Tuck.

“ Alcune giacche galleggianti sono piuttosto voluminose, ma si adattano molto bene, quindi puoi continuare a lavorare come al solito, sapendo di avere quella protezione lì dentro se niente va bene.

“C’è molto che arriva in ogni pezzo di equipaggiamento di sicurezza per la comodità dell’utente, ma alla fine della giornata lo vuoi lì in situazioni in cui non sta andando bene”.

Tok sa tutto al riguardo. È stato coinvolto in tre flip-flop, due dei quali si sono scontrati ad alta velocità e, essendo il ragazzo che controlla le chips, si sente bene quando il disastro è imminente.

Proverò a dirlo al resto dell’equipaggio, di solito sulla falsariga di “Resisti ai ragazzi! Tuck ha detto, mentre ha attraversato le dinamiche del colpo di stato.

“A seconda del lato della barca su cui ti trovi quando si è capovolta … da un lato devi stare attento a non cadere e rimanere nella tua cabina di pilotaggio, dall’altro lato hai molta acqua intorno nelle prime fasi. Noi tutti trasportano aria di riserva Ma non vi rivolgetevi immediatamente, invece la usate se voi o uno dei vostri colleghi rimanete bloccati.

“La prima cosa è cercare di mantenere la calma. Ci sono zone di sacche d’aria e il tuo primo istinto è di uscire da sotto la vela.”

L'equipaggio di American Magic durante il drammatico salvataggio dopo il colpo di stato del Patriot.

Ricky Wilson / Staff

L’equipaggio di American Magic durante il drammatico salvataggio dopo il colpo di stato del Patriot.

Tuck dice che gli equipaggi si sentono molto più sicuri questa volta, anche se sono state prese molte precauzioni.

“Poiché le barche sono più grandi e progettiamo i pozzetti per andare veloci, penso che siano più sicuri di quanto abbiamo fatto con gli F50.

“ Ma poiché i carichi sono così grandi, c’è ancora il rischio che qualcosa vada storto.

“Mettiamo molta pianificazione in situazioni che potrebbero andare storte. Ovviamente, speri che non accada, ma devi pianificare, quindi ci alleniamo molto e pensiamo in gruppo a cosa succederà in quelle situazioni. “

READ  Modulo di domanda e tipi di offerte

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega