Le notizie più importanti

cosa si dovrebbe fare con l’isolamento del buffer

Monitoraggio sempre più difficile e i punti positivi al Covid-19 che aumentano di giorno in giorno, nelle scuole, negli uffici, in famiglia: la consapevolezza di aver avuto uno stretto contatto con una persona positiva va innescata subito.

Burioni: “Basta con le bugie, ci sono centinaia di morti al giorno”. Il San Raffaele si dissocia: “Non conosce la realtà dei fatti”

Covid, Gallavotti a DiMartedì: “Negazione come demenza, cerchiamo di dare un senso alle false informazioni”

Cos’è lo stretto contatto?

Lo stretto contatto, in generale, è qualcuno che è stato vicino al caso positivo nel periodo da 48 ore prima a 10 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi.

“Chiudi” significa entro 2 metri

È anche importante capire la durata del contatto: è indicato un contatto ravvicinato di almeno 15 minuti

Il contatto ravvicinato può essere di due tipi: alto o basso rischio

Uno stretto contatto ad alto rischio è qualcuno che:

Vive nella stessa casa da positivo

Ha avuto un contatto entro due metri e senza maschera per più di 15 minuti

Ha avuto un contatto fisico diretto, come la stretta di mano o persino il contatto con tessuti usati.

Viaggia in auto in treno, autobus o aereo seduto in uno dei due posti, in qualsiasi direzione, con una custodia COVID-19

Uno stretto contatto a basso rischio è qualcuno che:

ha avuto un contatto solo a una distanza fisica di almeno due metri

al momento del contatto indossava la maschera

Cosa fare in caso di stretto contatto con un positivo?

Quarantena per 10 giorni

rimani isolato a casa

READ  Tris alla Lazio: un'Udinese decimata fa l'impresa all'Olimpico | Prima pagina

resta isolato anche dagli altri conviventi

non condividere oggetti personali con altri conviventi (telefono, tazza, computer …)

ventilare la stanza di isolamento

indossa sempre una maschera se entri in contatto con altri conviventi

mantieni sempre la distanza di due metri se entri in contatto con altri conviventi

controllare la presenza di febbre due volte al giorno

non assumere medicinali che abbassano la temperatura due ore prima della misurazione

se compaiono i sintomi, il periodo di quarantena riprende per altri 10 giornivideo

Sottoponiti al tampone

al termine dei 10 giorni di quarantena, il tampone molecolare viene prelevato contattando il medico o l’ente sanitario locale

se è positivo si rimane in isolamento per altri 10 giorni, il campione viene ripetuto e, se è ancora positivo ma senza sintomi, l’isolamento termina il 21 ° giorno

se negativo, la quarantena si interrompe immediatamente

video

Ultimo aggiornamento: 13:01


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Narciso Borroni

"Drogato di zombi. Studente. Organizzatore. Pensatore. Appassionato di Internet. Fanatico di alcol hardcore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close