Divertimento

Detto Done è stato sospeso dalla Rai dopo l’imbarazzante questione dello shopping tutorial. Salini: “Un episodio molto pericoloso”. Il caso finisce in supervisione

L’implementazione avverrà prima del completamento dell’elenco della tua richiesta Commentato dalla Rai. Risoluzione – in base a cosaAnsa – È subentrato al Direttore Generale Fabrizio SaliniIn attesa del suo programma di studi riflette una linea scritta adeguata alla missione di servizio pubblico. Salini aveva commentato senza appello sulla questione del cosiddetto “shopping tutorial” In un modo eccitantePubblicità Indagine “Per confermare la responsabilità.” Ha detto nel pomeriggio che si è trattato di “un episodio molto pericoloso, estraneo allo spirito di servizio pubblico e alla linea editoriale di questa opinione”. La puntata odierna del programma è stata condotta da Rai2 da Bianca Guaero Non è andata in onda perché – spiegano da viale Mazzini – è stata registrata e nessuna lettera di scuse per l’incidente è stata trasmessa.

In precedenza è stato direttore di Rai2 Ludovico de Meo Scusarsi. “L’implementazione avverrà prima del completamento dell’elenco della tua richiesta È un programma che aspira, se possibile, solo all’intrattenimento – ha detto – ieri il programma è caduto in un errore fatale, non certo auspicabile, per il quale chiedo scusa a telespettatori e telespettatori ”. Queste le parole di de Meo, che prosegue:“ Anche se non c’era Intento di convalidare gli stereotipi negativi delle donne – Tutti accettano di incolpare e condannare – L’accusa satirica è stata sovrastimata nonostante una chiave chiaramente offensiva. Sarebbe un serio impegno da parte della rete indagare sull’incidente e sulle responsabilità, e Assicurati che questo non accada di nuovo in futuro: Sarebbe in conflitto con lo spirito del programma e i valori civici della conduttrice, degli autori e di Rai2 ″.

READ  Perché i marchi di moda più famosi stanno rimuovendo i loro social media? | W. Magazine

Lo stato previsto termina alle Comitato Parlamentare di Vigilanza Rai Chi – scrive thAdnKronos – Ha già scritto al presidente Marcelo Foa E la pubblicità Fabrizio Salini. Oggi l’ufficio della Commissione accetta la proposta del presidente Alberto ParaciniLui decise unanime Per inviare una lettera all’alta dirigenza di Rai Corporation che evidenzi le disposizioni del Contratto di servizio Rai-Mise e condanni gli stereotipi con cui trasmette Rai2 al femminile. In questa occasione è stata anche sollevata la premessa di contattare il direttore di Di Meo Network per ascoltarla.

Su questo tema nel pomeriggio, Vice Presidenza del Consiglio dei Ministri Con responsabilità per la pubblicazione Andrea Martella, Per telefonoAnsa: “Tutorial di Rai2 su come portare un carrello al supermercato? Forse servirà un tutorial non su come fare la spesa ma su come svolgere il servizio pubblico senza calpestare il valore e la storia della rai”. Tra coloro che cercano spiegazioni per quanto è stato trasmesso ci sono anche Consigliere Rita Burioni: “ieri L’implementazione avverrà prima del completamento dell’elenco della tua richiestaTra le altre cose alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Mistero, fumetto volgare e inutile Che ha suggerito un modello indescrivibile per una donna. è abbastanza! C’è bisogno di un intervento immediato da parte del capo della Rai E l’amministratore delegato, al quale poi ho chiesto se questa fosse la linea editoriale scelta, che, di fatto, è l’opposto di quanto il contratto Rai-Mise richiede al servizio pubblico ”.

Il punto è che quest’ultimo incidente diventa essenziale per un risveglio Fare clic su del Pd Per cambiare la direzione dell’azienda in Viale Mazzini. Traduttore: in sostituzione del CEO Salini. Nei giorni scorsi – dice il vice leader democratico Michel Bordeaux Il servizio pubblico ha ripetutamente dimostrato una mancanza di guida scritta, se non peggio, negligenza, con implicazioni molto gravi per gli obblighi del contratto di servizio. Purtroppo non si tratta di un episodio singolo ma piuttosto di un approccio da parte dei vertici aziendali lontani anni luce dal servizio pubblico, che dovrebbe essere la più grande azienda culturale del Paese, nel rispetto della dignità delle donne e degli spettatori in generale. Ci chiediamo cosa deve ancora succedere per porre fine all’attuale esperienza manageriale della Rai, ormai al capolinea, fallita dal punto di vista della governance, dell’account management, degli ascolti e dei contenuti editoriali “.

READ  Sanremo ha svelato i grandi nomi in gara: la musica

Tino Piazza

"Esploratore. Esperto generale di alcol. Appassionato di Internet. Sostenitore dei social media. Cadute molto. Specialista televisivo professionista."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close