Divertimento

Enrico Montesano: “La maschera fa male. Non mi fido dei dottori in tv”

Enrico Montesano Fa parte di quegli artisti che hanno aderito all’evento senza maschera in programma domani sabato 10 ottobre a Roma. Tuttavia, l’attore ha voluto specificare che avrebbe prestato il suo sostegno ma non sarebbe stato presente nell’arena. per me stampa Voleva chiarire la sua posizione, spiegando le sue ragioni per unirsi e pensare.

Critico solo le affermazioni Apocalittico Perché sono un ragazzo curioso che non si ferma al primo pub ma vuole saperne di piùEnrico Montesano, la cui intervista ha messo in discussione l’intero sistema informativo mainstream, anche quello fornito dai medici che da febbraio assistevano alle trasmissioni televisive.Sarei libero di non fidarmi dei dottori scelti dalla televisione?“, Chiede Enrico Montesano. L’attore ha piena fiducia nei medici e nella medicina, ma, come spesso accade, si è fidato solo di alcuni medici e non di tutti quelli che frequentano la televisione. Ha anche fatto un nome di battesimo:”Il professor Taro, i professori Cetro, Montanari, il dottor Terrelli, e ne cito solo alcuni, anche se non rispettano il pensiero corrente. Quelli che ho menzionato mi convincono di più. Ma qualcuno dovrebbe dirgli che il re è nudo. o no? Il Un’idea Non mi è mai piaciuto“.

Enrico Montesano va controcorrente e parla della manifestazione di domani a Roma, Un gemello che ha tenuto qualche tempo fa. Enrico Montesano ha offerto il suo sostegno ma chi si aspetta di trovarlo in campo rimarrà deluso:Ho specificato che mi iscrivo, ma non lo faccio. È molto diversoL’autore del reato non si considera un negazionista e gli organizzatori dell’evento negano. La manifestazione è stata annunciata a Roma come un evento di protesta controAzioni sproporzionate e sbagliate che si fermano democrazia“.

READ  'Amici 20', anteprima della puntata che andrà in onda sabato 28/11/2020: Elimina un cantante e un altro che lavorerà con un famoso produttore discografico

La denominazione del male a Montesano non scende davvero: ”Non diciamo sciocchezze. Credo nell’Olocausto e nei milioni di morti che il nazismo ha prodotto, e per rispetto di queste morti e di un’enorme tragedia, non userò mai un termine come questo. Credo nel Coronavirus e credo che dobbiamo mantenere l’equità distanza Dai nostri vicini perché respirare sulle persone non è corretto sotto tutti gli aspetti“.

Se Enrico Montesano non ha dubbi sull’esistenza del virus e sulle misure di contenimento, esprime un certo sconcerto sulle maschere:Penso che le maschere dovrebbero essere indossate al chiuso, ma all’aperto non credo che ci proteggano dalla polvere fine e dalla polvere di amianto e quindi nemmeno dal virus. Tutto passa attraverso i tessuti. Le maschere sicure al 100% non ci faranno respirare. D’altra parte, quelle correnti ci fanno respirare anidride carbonica“.

Per Montesano la maschera non va indossata in luoghi appartati, al mare o in giardino:È inutile e dannoso Ai miei polmoni“.

Tino Piazza

"Esploratore. Esperto generale di alcol. Appassionato di Internet. Sostenitore dei social media. Cadute molto. Specialista televisivo professionista."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close