Le notizie più importanti

Fidanzati uccisi a Lecce. “L’assassino deriso dai due in un sms”, indagine sulla convivenza

LECCE I primi contatti tra il killer Antonio De Marco e una delle due vittime Daniele De Santis si svolgerà il 29 ottobre dello scorso anno. Messaggi su Whatsapp in cui De Marco chiede al giovane arbitro la possibilità di affittare una stanza nell’appartamento di via Montello.

Lecce, Daniele ha provato a chiedere aiuto ma non è riuscito a sbloccare il telefono. Un’ora fa era con sua madre
L’assassino del Lecce, Daniele ed Eleonora: “Uccisi perché troppo felici”. Il crimine è stato premeditato per 10 giorni
Lecce, il killer ucciso per vendetta. Il post shock su Fb: “Allora sarò soddisfatto”

IL CELLULARE
Questo è il momento in cui i due si conoscono. Successivamente, l’assassino conoscerà anche la fidanzata di Daniele, Eleonora. Ma il rapporto tra i tre non va mai oltre la normale dinamica tra padrone di casa e inquilino, tanto che Daniele registra sul cellulare il numero di De Marco sotto il nome di “infermiera”. Nient’altro. E Daniele parlerà di una “infermiera” generica più tardi quando ne parlerà con Eleonora. Non con il nome.
Il 29 ottobre De Marco ha detto in un messaggio che questa stanza è bella, “è anche vicina alle fermate dell’autobus”, ha scritto. Comodo per prendere lezioni di infermieristica. Rimarrà lì per un mese. Il 30 novembre se ne va e la coppia non lo sente più fino al 6 luglio, quando il 21enne torna e invia un altro messaggio al cellulare di Daniele. Ha bisogno di nuovo della stanza, sarebbe l’ideale perché deve iniziare il suo tirocinio universitario e da lì, con i mezzi pubblici, è facile raggiungere l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. I due sono nuovamente d’accordo e Daniele scrive alla fidanzata che “l’infermiera” è tornata.

video

RAGAZZA
“I due hanno commentato con una risata – si legge nel decreto di arresto – scrivendo testualmente” hahahah “, l’eventuale ritorno dello stesso, e la ragazza ha chiuso scrivendo” tutto è come prima “. Questo scambio di parole – si legge ancora nel provvedimento – è probabilmente dovuto ai due che hanno voluto prendere in giro il ragazzo a causa di un possibile episodio accaduto durante la sua permanenza in questa casa, dal 30 ottobre al 30 novembre 2019 ” .
Un soggiorno, quello dello scorso anno, non senza problemi. Tant’è che un’amica di Eleonora ha detto agli investigatori: “Eleonora ultimamente non si sentiva a suo agio, visto che l’appartamento era condiviso da altre persone”.

READ  FCIN1908 / Hakimi, ecco i due passaggi fondamentali per riportarlo nel gruppo

IL MISTERO
Chissà cosa è successo quel mese. Perché una supposizione è che tutta la furia dell’ultima settimana sia sorta allora. Tant’è che il 3 luglio De Marco condivide sul suo profilo Facebook un post tratto dal blog “Universo Psicologia”, dal titolo “Voglia di vendetta”, accompagnato da un commento: “Un piatto da portata freddo … è vero Può vendicarsi non risolvere il problema, ma per qualche istante ti senti soddisfatto. “E due faccine sorridenti. Vendetta contro Eleonora e Daniele?
E perché tre giorni dopo chiede a Daniele di riutilizzare la stanza dell’appartamento di via Montello? Forse il risentimento è dopo, quando Daniele gli dice che deve uscire di casa perché andrà a vivere con Eleonora? Ma mai – ha spiegato ieri il comandante provinciale dei carabinieri di Lecce, il colonnello Paolo Dembech – De Marco non ha contestato la richiesta di liberazione della camera.

LE RISPOSTE
Domande a cui per il momento non trovano risposta. Ci sono poche risposte in questa storia. E non molte persone possono dire di conoscere l’assassino. Poche persone lo ricordano nel suo paese, a Casarano. Qualcuno lo descrive come una persona calma che passa inosservata. Così calmo, anche dopo l’omicidio, che il giorno dei funerali di Daniele ed Eleonora, era a una festa. Dopo l’omicidio, De Marco ha cancellato dal cellulare il numero di Daniele. Probabilmente l’ha bloccato anche lui, forse per impedire agli investigatori di trovarlo durante le discussioni. Un tentativo vano.

Ultimo aggiornamento: 02:08


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Narciso Borroni

"Drogato di zombi. Studente. Organizzatore. Pensatore. Appassionato di Internet. Fanatico di alcol hardcore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close