Mondo

Francia, il professore decapitato in una strada vicino a Parigi. Ha offerto agli studenti le tasse di Maometto

Un uomo è stato ucciso intorno alle 17:00 nella città di Conflans-Saint-Honorine, a Yvelines, a circa un’ora da Parigi, nella strada accanto a una scuola. L’assassino, che aveva 18 anni ed era nato a Mosca di origine cecena, si è tagliato la testa con un coltello gridando “Dio è una notizia”. La polizia è stata avvertita sul posto mentre l’aggressore era fuggito a piedi in un vicino comune di Iragne. Quando gli ufficiali lo hanno raggiunto, si è rifiutato di arrendersi e ha continuato a usare il coltello. Ed è stato ucciso in quel momento da poliziotti che hanno sparato decine di colpi.

Motivazione

La vittima è il professore di storia, Samuel B. Che è stato mostrato nei giorni scorsi in un’aula del liceo le caricature di Maometto pubblicate da Charlie Hebdo, in occasione del processo ai responsabili della strage del 7 gennaio 2015. Il professore ha spiegato, durante una lezione sulla libertà di espressione, che ha scatenato proteste e minacce da parte dei genitori di alcuni studenti.

Terrore

Il procuratore antiterrorismo ha assunto immediatamente le indagini. Venerdì 25 settembre, tre settimane fa, un altro attacco islamista ha colpito due persone che fumavano per strada davanti agli ex uffici della redazione di Charlie Hebdo a Parigi.

16 ottobre 2020 (modifica il 16 ottobre 2020 | 21:05)

© Riproduzione riservata

READ  Le azioni della Francia contro l'Islam radicale

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close