Giudici italiani, sudcoreani e iraniani recensiranno i film TISFF

Giudici italiani, sudcoreani e iraniani recensiranno i film TISFF

I film di questo festival cinematografico internazionale saranno giudicati dal regista iraniano Behnam Behzadi, dalla regista italiana Lea Beltrami e dal direttore della pianificazione del Busan Film Festival Kyunggyeon.

I nomi dei film in competizione per vincere la Coppa del Festival e la sua divisione di $ 3.000 nelle sezioni Fiction, Documentario, Esperimento e Animazione sono i seguenti:

.

Dipartimento di immaginazione:

“A Jar of Nuts” di Marius Petrondas ed Emma Doxiadi

Savas Stavro (Cipro)

“After Class” di Charles Ziyushi-dong, Branton Choi e Brindin Hubbard (Cina)

– Daniel Held (Polonia)

Berdard, di Francesco Casolo (Italia)

– “Before the Typhoon Comes” di Chen Yun (Cina)

“Broccoli”, di Stephen Pierrat, Elliott Fatoys e Paul Dixample (Francia)

– “Viaggio d’affari” di Won Jiu Lee (Corea del Sud)

– “DA YIE (buona notte)” Anthony Netti, Ghana

DAYDREAM di Cedric Martin (Francia)

– “Distances” di Suzanne Bijar (Spagna)

“Dogs Bark” di Sergio Serrano (Spagna)

Dogwatch di Group Production (Austria)

– “Drifting” Lili Hao, Hanxiong Pu (Cina)

– “Good Morning”, di Carolina Biggie Bachicz e Bartós Kozyra, Bartosz Kozyra (Polonia)

Hammurabi, Patrick Kennelly (Stati Uniti)

– “Keep Calm” Yaya Simakova (USA)

– “Lake of Happiness” di Alexi Baloyan (Bielorussia)

– “Congedo di assenza” prodotto dal gruppo (Russia).

– “MORTENOL” di Florence Borrelli, Julian Siloray (Francia)

– “Nina” Nikolai Todorov, Elena Moshulova, Poli Angelova e Hristo Simyonov (Bulgaria)

– “Heaven”, Anthony Donkey, Pablo Gradeau (Francia)

– “REBEL”, di Genevieve Jocelyn G, Pierre-Philippe Chevigny (Canada)

– “Adesivo” Ivan Onkovsky (Macedonia)

– “Migliore orchestra del mondo” Lucas Rosati, Henning Backhouse (Austria)

Charlie Coca (Francia)

“The Widow of Saverini” di Jonathan Hazan, Loic Gillard e Wilfred Mance (Francia)

READ  Ballando, Elisa Iswardy migliora. E Raymondo Todaro è sempre al suo fianco

– “THE SWING” di Ali Toktakunov, Samara Saginbayeva e Dastan Zapar Ulu (Kirghizistan)

Woman of the House di Felipe Espinosa (Spagna)

– “Okay,” Luis Sanchez Pollack (Spagna)

– “Bitter Meat” di Farid Hajji (Iran)

– “Dakal” Babak Mostafavi (Iran)

– “Daghi” Fatimah Mohammadi (Iran).

– Il cavallo alato bianco, Mehyar Mandegar (Iran) –

.

Dipartimento documentari:

– “The North Pole” di Gozo Venero e Xabi Baia (Spagna)

Blue Frontier Ivan Milosavlevi (Serbia)

Pripyat Piano di Jendch Anders (Repubblica Ceca) –

Mikhail Zeleznikov Review (Russia)

– “Saint Colon” di Ernst Lorik (Polonia)

– “The Last Headhunters”, di Marco Del Lucches e Cosimo Graagnani (Italia)

The Hateful Lea Monfort (Francia)

– “Quando è morta mia madre” di Zeynep Gulero Kesseler (Turchia)

– “CAC Eraj” di Jamshid Farajwand (Iran)

.

Dipartimento di animazione:

Metro, di Wojciech Lesczynski (Polonia)

400 MPH di Philippe Mays (Francia)

– “Boy in the Woods” Gabriel Garcia (Brasile)

– “Candela” di Marc Ripa e Anna Solanas, Nuria Ripa (Spagna)

“Dry Sea” di Karim Rahram (Belgio)

– “Iberinov”, Roxana Bordione e Florencia Belotti (Argentina)

Metro di Valentin Teoterev (Russia)

Piotr Furmankiewicz e Mateusz Michalak (Polonia)

– “PEARL DIVER”, di Margaret Danielsen (Norvegia)

Rats in the Walls di Mirjana Sarandeva (Austria)

The Reason di Szemon Ruszynski (Polonia)

Re-Cycle (Iowa Jästersebska) (Polonia)

Stringer Antonio Michel Stia (Italia)

– “The Subway” di Polina Ware, Robert Koznyowski (Polonia)

The Boy and the Owl di Mario Gago de Carvallo (Portogallo)

– “The Kite” di Ondig Ignoha, Peter Badach, Martin Samanta (Repubblica Ceca)

Red Fire di Mona Abdullah Shah (Iran).

– “Crab”, di Shiva Sadeqi Assadi, (Iran)

READ  La qualità dei film proiettati in KIFF è davvero ottima: Gianluca Rubagotti

.

Sezione sperimentale:

– “Il mio corpo ti è stato dato” Francois Delaroyer (Francia) –

– “My Childhood House Tightens My Body” di Gandrey Van Heerden (Sud Africa)

Presieduto da Sadiq Mousavi, l’evento attualmente in corso si concluderà in formato fisico e online presso l’Iran Mall Cinema Hall il 24 gennaio.

Sig. / Pubbliche relazioni

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega