Sport

“Gli importava un po ‘” – accusa che Raiola non sapeva nemmeno come giocava il Pogba del Manchester United

Paul Pogba ha lasciato il Manchester United nel luglio 2012, ha firmato per la Juventus come free agent e ha avuto successo con il Torino FC.

Sir Alex Ferguson era scontento del modo in cui l’agente Mino Raiola aveva agito riguardo al trasferimento e ne aveva parlato in più di un’occasione. Sentiva che Raiola cercava solo soldi e non prestava molta attenzione a nient’altro.

Antonio Cassano, che si è ritirato dal calcio nel 2017, è ora un analista regolare per i media italiani. Ha ripetutamente parlato di Pogba, definendo il giocatore del Manchester United un’esagerazione e recentemente insistendo sul fatto che ha pagato troppo in termini di ciò che sta effettivamente facendo sul campo.

Parla con Bobo TV, mentre scegli i suoi commenti Bianconero, Cassano ha spiegato come Raiola ha gestito Pogba durante il debutto del centrocampista all’Old Trafford.

Secondo Cassano, il rivenditore stava inizialmente cercando una revisione per il suo cliente: “So che quando doveva ancora fare il suo debutto con il Manchester United, Mino Raiola è andato al Ferguson e gli ha chiesto tanti soldi per fargli firmare il contratto. Ferguson ha chiesto all’agente se conosceva il tipo di giocatore Pogba, e Raiola ha risposto di no. Non gli importava molto. “Quelle erano le loro richieste, e se non vengono soddisfatte se ne andranno. Senza nemmeno un occhio, Ferguson decise che Pogba poteva andarsene.”

Raiola ha ottenuto i soldi che voleva, ma dalla Juventus, dopo di che ha ottenuto un importo record quando Pogba è tornato al Manchester United.

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close