Gli Stati Uniti rilanciano le indagini sulla morte di George Floyd | Black Lives Matter News

Gli Stati Uniti rilanciano le indagini sulla morte di George Floyd |  Black Lives Matter News

Il Dipartimento di Giustizia sta intraprendendo ulteriori azioni nelle indagini, che languivano sotto l’amministrazione Trump.

Un’indagine federale degli Stati Uniti sull’omicidio da parte della polizia di George Floyd, un uomo di colore disarmato, ha mostrato segni di rinvigorimento con la costituzione di un nuovo gran giurì e la chiamata di nuovi testimoni, come mostrano i rapporti del New York Times e dell’Associated Press.

Le azioni indicano una rinnovata attenzione alle indagini del Dipartimento di Giustizia sotto l’amministrazione del presidente Joe Biden dopo che l’indagine federale sulla morte di Floyd languiva sotto l’ex presidente Donald Trump, secondo il New York Times, citando due persone con conoscenza diretta dell’indagine.

L’AP ha confermato il rapporto, dicendo che diversi testimoni erano stati citati in giudizio per comparire davanti a un gran giurì federale per considerare le accuse contro l’ex poliziotto di Minneapolis Derek Chauvin, che già deve affrontare accuse di omicidio da parte dello stato per la morte di Floyd, ha detto una persona che conosce la questione.

Floyd è morto dopo che Chauvin si è inginocchiato sul collo per più di nove minuti durante una sosta a Minneapolis, Minnesota nel maggio 2020. Le riprese video dell’incidente, in cui si può sentire Floyd supplicare “Non riesco a respirare”, hanno contribuito a incitare la corsa per protestare contro la giustizia in tutto il paese.

L’indagine federale sui diritti civili del Dipartimento di giustizia si è concentrata su Chauvin e alcuni dei testimoni, inclusi altri agenti che hanno lavorato con Chauvin, secondo la persona, che non è stata in grado di discutere pubblicamente il procedimento. Non pubblico e ha parlato con l’AP a condizione di anonimato . .

READ  Sede specializzata nel Regno Unito svuotata da un incendio

Chauvin è stato licenziato dal dipartimento di polizia di Minneapolis un giorno dopo la morte di Floyd e attualmente è accusato di omicidio di secondo grado e omicidio colposo di secondo grado.

Altri tre agenti – Thomas Lane, J Kueng e Tou Thao – sono accusati di favoreggiamento e favoreggiamento di omicidio di secondo grado e omicidio colposo e dovrebbero essere processati ad agosto.

Tutti e quattro sono stati licenziati poco dopo la morte di Floyd.

L’indagine federale si concentra sull’eventualità che Chauvin abbia violato i diritti civili di Floyd durante l’incontro omicida. Fu lanciato solo tre giorni dopo la morte di Floyd, ma poi il procuratore generale William Barr in seguito indicò che il Dipartimento di Giustizia avrebbe aspettato fino a quando Chauvin non affrontasse le accuse penali in tribunale. Queste procedure dovrebbero iniziare l’8 marzo.

Un gran giurì federale formato l’anno scorso che ha iniziato a sentire le prove nel caso è scaduto.

L’avvocato della famiglia di Floyd, Ben Crump, in una dichiarazione al Times ha affermato che è “appropriato e gratificante che il Dipartimento di Giustizia del presidente Biden prenda sul serio la giustizia razziale”.

La corsa presidenziale di Biden ha coinciso con la morte di alto profilo di Floyd e di altri neri disarmati negli Stati Uniti, con la giustizia razziale che è diventata un pilastro della sua campagna.

Nel suo discorso inaugurale, il presidente ha detto: “Un appello alla giustizia razziale, che fermenta da quasi 400 anni, ci commuove. Il sogno di giustizia per tutti non sarà più rinviato. “

Si prevede che il Dipartimento di Giustizia di Biden si concentrerà maggiormente sulle questioni relative ai diritti civili, sui rimpasti della giustizia penale e sulle politiche di polizia sulla scia delle proteste a livello nazionale contro la morte di neri americani per mano delle forze dell’ordine.

READ  Impegno sociale e grandi ambizioni - Corriere.it

Nella sua udienza di conferma questa settimana, il giudice Merrick Garland, candidato di Biden alla carica di procuratore generale, ha sottolineato il suo impegno nell’affrontare la discriminazione razziale nelle forze dell’ordine, dicendo alla commissione giudiziaria del Senato che l’America non ha “ancora una giustizia uguale”.

Tuttavia, Biden ha promesso di non esercitare il controllo sul Dipartimento di Giustizia, che secondo i critici Trump ha cercato di utilizzare per il suo guadagno politico. Biden ha affermato che il ministero deve essere in grado di agire in modo indipendente nelle sue indagini e azioni penali.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega