Mondo

I residenti di Saint-Vincent hanno consigliato di evacuare dopo che il vulcano La Soufrière ha vomitato cenere

CASTRIES, ST. LUCIA – I residenti della catena di isole dei Caraibi orientali di Saint Vincent e Grenadine sono stati invitati a evacuare le loro case giovedì dopo che un vulcano spento da decenni è tornato in vita e ha iniziato a sputare cenere.

Il governo ha portato il livello di allerta ad arancione per il vulcano La Soufrière, indicando che potrebbe esplodere entro 24 ore e ha raccomandato alle persone che vivono nelle vicinanze di lasciare immediatamente le loro case.

Vapore, gas e una cupola vulcanica, formata dalla lava che raggiunge la superficie terrestre, sono stati visti sopra La Soufrière, situata nella zona settentrionale dell’isola di Saint-Vincent, ha detto Agenzia per la gestione delle emergenze nei Caraibi.

Saint Vincent e Grenadine, che ha una popolazione di poco più di 100.000 abitanti, non ha subito attività vulcanica dal 1979. Un’eruzione a La Soufrière nel 1902 ha ucciso più di 1.000 persone.

Anche le autorità dell’isola caraibica della Martinica, un territorio d’oltremare della Francia, stanno seguendo da vicino il vulcano del Monte Pelée dopo che le scosse sono diventate più frequenti il ​​mese scorso, provocando preoccupazione dei residenti.

Il Monte Pelée ha visto un aumento dell’attività sismica dall’aprile 2019, la prima attività dalla fine di un’eruzione durata dal 1929 al 1932. Le autorità dell’isola hanno detto che una nuova eruzione vulcanica potrebbe essere pericolosa.

L’aumento simultaneo dell’attività a La Soufrière e il Monte Pelée non è correlato, hanno detto gli scienziati.

Montaggio di Cassandra Garrison e Barbara Lewis

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close