Sport

Il derby dell’Inter si gioca se il protocollo è rispettato

Il Derby dell’Inter È uno degli eventi principali nel curriculum Serie A.. La Sfida di San Siro, che si gioca in calendario Sabato 17 ottobre alle 18, È il secondo grande gioco di il quarto giorno (In programma Napoli-Atalanta alle 15:00). Una partita tanto attesa tra due squadre, complice un buon inizio del torneo, è tra le favorite per gareggiare per lo scudetto alla Juventus e per la corsa alla Champions League.

Come arrivano Conte e Bioli? I casi positivi al Coronavirus registrati nelle scorse ore sono stati un peso per i nerazzurri: cinque giocatori sono stati costretti all’isolamento creditizio (dopo che in lista si sono aggiunti anche i difensori Bastoni e Skriniar ei centrocampisti Ningolan e Jagliardini, Ionot Radu, il secondo. Portiere). Due invece sono tra le fila dei rossoneri (Duarte e Gabia) che, finalmente passivi, hanno recuperato dalla quarantena Zlatan Ibrahimovic e sono pronti a tornare al lavoro solo in vista del prossimo incontro.

Tuttavia, l’incognita degli infortuni e la decisione che le autorità competenti possono prendere a causa della diffusione del virus pesa sulla partita. Non solo la curva nazionale, che ha toccato un nuovo picco nella seconda ondata, è motivo di preoccupazione, ma anche l’aumento dei casi tra i giocatori, fino ad ora bloccati nella “bolla” di assegni e ritiri. C’è il rischio di ritardare il derby? C’è davvero la possibilità che ci sia stata un’interferenza dell’ASL a Milano come è successo al Napoli? Calma, la guida che ha fatto notare Milan Atts è molto chiara su questo e lascia la porta aperta. Potrebbe esserci un kick-start ma una condizione.

READ  Diego Armando Maradona, sua moglie Claudia Villavan, ama e ama i bambini

Ci sono protocolli che il Ministero della Salute ha fatto con la FIFA e noi li rispettiamo – posizione del Milan riportata da Adn Kronos -. Se le due squadre, Inter e Milan in questo caso, rispettano quanto descritto, se notano isolamento, se si asciugano prima di entrare nello stadio il giorno della partita in programma, in modo da consentire l’accesso alle sole negative, se riprendono il periodo di quarantena previsto, le controlliamo e in questa fase Permettiamo il derby. Se le società rispettano queste regole, non ci opporremo al derby, in linea con quanto previsto dai Protocolli.

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close