Mondo

Il senatore degli Stati Uniti attacca Walmart per aver criticato il suo piano di sfidare la vittoria del Collegio elettorale di Biden

Il contenuto dell’articolo è continuato

Secondo la legge, se un membro della Camera, accompagnato da un senatore, si oppone alle liste elettorali del collegio, le due camere devono dibattere e poi votare sul concorso. Ma la sfida fallirà inevitabilmente perché i Democratici detengono la maggioranza alla Camera – più un certo numero di Repubblicani del Senato hanno anche riconosciuto la vittoria di Biden ed è improbabile che sostengano la sfida.

Lo sforzo alla Camera è guidato dal rappresentante Mo Brooks dell’Alabama. Molti altri repubblicani della Camera hanno detto che si uniranno a lui, inclusa la rappresentante eletta della Georgia Marjorie Taylor Greene. Brooks mercoledì ha ringraziato Hawley per il suo sostegno.

“Con la Repubblica americana in gioco, siamo fortunati ad avere leader come il senatore Hawley che si alzano in piedi e fanno ciò che è giusto per mantenere l’America la più grande nazione nella storia del mondo”, ha detto Brooks in una dichiarazione.

La decisione di Hawley mette molti repubblicani nella difficile posizione di dover votare chi potrebbe potenzialmente seguirli per il resto della loro carriera politica: Buck Trump e rischiare l’ira della sua coalizione o sostenerlo e dare credito all’idea che l’elezione è illegittima.

Hawley ha detto ai giornalisti a Capitol Hill che non aveva deciso se si sarebbe opposto ai voti di stati diversi dalla Pennsylvania e che non era sicuro che altri senatori si sarebbero uniti a lui.

“Penserei che ce ne sarebbe di più, ma potrebbe non esserci, non lo so”, ha detto. “Troppo presto per dirlo.”

Un’obiezione a uno stato da parte di un senatore e rappresentante innesca fino a due ore di dibattito nelle rispettive camere e una votazione sull’opportunità o meno di accettare i voti elettorali dello stato. Se i sostenitori di Trump si oppongono a più di uno stato, il processo potrebbe trascinarsi per ore.

READ  Dalla Francia alla Germania, dal Belgio alla Spagna: il "secondo blocco" della difesa contro COVID

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close