Le notizie più importanti

In Francia sono state introdotte nuove restrizioni

Mercoledì il ministro della Salute francese Olivier Veran anno Domini nuove restrizioni che saranno adottate in Francia nel tentativo di contenere il nuovo picco di infezioni da coronavirus. Il ministro ha detto che la situazione epidemiologica in tutto il paese si è “notevolmente deteriorata”, con il tasso di incidenza ora in piedi a più di 94 casi settimanali ogni 100.000 abitanti. La situazione negli ospedali dove sono quasi 6mila i ricoverati per il coronavirus (in Italia il 23 settembre erano meno della metà).

Per far fronte al nuovo aumento dei contagi, il Paese è stato suddiviso in diverse zone, evidenziate da tre tonalità di rosso a seconda delle misure più o meno restrittive messe in atto. Le misure più drastiche saranno prese a Marsiglia e nell’isola di Guadalupa, che ha un tasso di incidenza di 250 casi ogni 100mila a settimana, dove sabato dovranno chiudere bar e ristoranti.

Invece, le restrizioni per le aree in cui il tasso di incidenza del virus è superiore a 150 casi a settimana per 100.000 abitanti prevede che solo un massimo di 30 persone possano partecipare ai matrimoni e bar e ristoranti devono chiudere entro il 22 ore. palestre e palazzetti dello sport. Queste ultime misure si applicheranno alle principali città francesi, tra cui Parigi, Lione, Lilla, Bordeaux, Tolosa e Nizza. Musei, teatri, cinema e luoghi di culto possono rimanere aperti, ma soggetti a severi protocolli sanitari.

READ  Isma e Gabbia indicano la strada

Narciso Borroni

"Drogato di zombi. Studente. Organizzatore. Pensatore. Appassionato di Internet. Fanatico di alcol hardcore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close