Janet Yellen ha segnalato il ritorno degli Stati Uniti al multilateralismo alla prima riunione del G7

Janet Yellen ha segnalato il ritorno degli Stati Uniti al multilateralismo alla prima riunione del G7

Janet Yellen ha usato la sua prima riunione dei ministri delle finanze del G7 come segretario al Tesoro degli Stati Uniti per segnalare una rinascita del pluralismo degli Stati Uniti, in un apparente cambiamento rispetto all’amministrazione di Donald Trump, secondo i funzionari che hanno visto la videoconferenza venerdì.

Il tono positivo americano all’incontro internazionale ha fatto sperare in altre capitali che la possibilità di raggiungere un accordo quest’anno in aree difficili della politica globale come il clima, la tassa digitale e l’assistenza ai paesi più poveri sia migliorata in modo significativo.

Mentre la pandemia di Coronavirus continua a devastare l’economia globale, i ministri delle finanze hanno sottolineato la necessità di un sostegno economico continuo. Yellen ha chiesto al resto dei membri del G7 di non tagliare il sostegno finanziario quest’anno, dicendo: “È ora di fare grandi progressi”.

Il suo invito è stato accolto calorosamente nelle capitali europee. “Il ritiro del sostegno politico è prematuro”, ha detto Roberto Gualtieri, ministro dell’economia italiano, mentre Bruno Le Maire, ministro delle finanze francese, ha chiesto uno stretto coordinamento all’interno del G7 su piani di ripresa e politiche economiche.

Il più grande sollievo nelle altre capitali è stato quando Yellen ha sottolineato il rinnovato impegno dell’amministrazione Biden per il multilateralismo e il dialogo costruttivo tra le nazioni.

Il cancelliere britannico Rishi Sunak, che ha presieduto l’incontro, ha accolto con favore l’arrivo di Yellen come cancelliere del tesoro e il sostegno del G7 all’agenda britannica di quest’anno che dà la priorità al cambiamento climatico. Yellen ha detto ad altri ministri delle finanze che gli Stati Uniti ora riconoscono che devono svolgere un “ruolo critico” nello sforzo globale per combattere le emissioni di carbonio e dovrebbero aspettarsi un “aumento significativo dell’impegno americano” sulla questione rispetto agli anni di Trump.

READ  Dundalk ingaggia il portiere albanese di origine italiana Alessio Abebe

Una delle aree più controverse tra i paesi del G7 sono gli sforzi per riformare le tasse imposte alle società multinazionali. I negoziati su un pacchetto di compromesso progettato dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico si sono bloccati per mesi poiché gli Stati Uniti hanno minacciato di imporre tariffe ai paesi europei in rappresaglia per le nuove tasse sulle vendite digitali.

Al contrario, nella riunione di venerdì, Yilin ha dato un tono positivo secondo diverse capitali del G7. Gli Stati Uniti hanno concordato una scadenza estiva per i progressi su questo tema.

Un funzionario che ha familiarità con gli eventi dell’incontro ha affermato che Yellen ha rafforzato l’impegno degli Stati Uniti per risolvere l’impasse fiscale digitale presso l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e ha insistito sul fatto che l’accordo dovrebbe funzionare per tutti.

Yellin ha anche pronunciato parole incoraggianti sugli sforzi internazionali per mitigare l’impatto dell’epidemia sulle economie emergenti fortemente indebitate.

Gli Stati Uniti stanno valutando se sostenere un piano del Fondo monetario internazionale per stanziare fino a 500 miliardi di dollari in diritti speciali di prelievo ai propri membri, una mossa ampiamente sostenuta da altri paesi ma impedita dall’amministrazione Trump. Yellin ha detto che il G7 dovrebbe lavorare per “affrontare le sfide che devono affrontare i paesi a basso reddito”.

Il funzionario ha detto che gli Stati Uniti stanno ancora valutando il loro sostegno all’aumento dell’allocazione di DSP e decideranno nelle prossime settimane. Il Tesoro degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare la lettera di Yellen sui DSP o sui colloqui dell’OCSE.

In una dichiarazione, il ministro delle finanze tedesco Olaf Schultz ha elogiato lo spirito di cooperazione globale con la nuova amministrazione statunitense. “E ‘positivo che stiamo cercando di nuovo un dialogo comune sotto forma del Gruppo dei Sette”, ha detto.

READ  La leggenda culinaria Tommaso Maggiore muore a 73 anni

Ulteriori rapporti includono Miles Johnson a Roma, Jay Chazan a Berlino e Victor Mallet a Parigi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega