Mondo

La polizia sta facendo causa per un milione

Hanno discusso molto sulle foto rilasciate negli Stati Uniti all’inizio di agosto dello scorso anno che mostrano agenti della stazione di polizia Polizia di Galveston, In Texas, a cavallo durante Stanno “accompagnando” un uomo con le mani legate dietro la schienaCon una corda e un guinzaglio. l’uomo, Donald Neely43 anni, afroamericano, arrestato per violazione di domicilio. Le foto di quell’arresto sono finite su Facebook e hanno scatenato un putiferio: “Perché è necessario trascinarlo come un cane?” Domanda di molti. Nel video apparso in rete, si vede Nelly camminare lentamente e inciampare accanto a lui. Al cavallo mentre gli agenti intanto chiacchierano e scherzano. La notizia è che ora Nelly, accusata di violazione di domicilio, è stata licenziata, Ha intentato una causa contro la città e il dipartimento di polizia, chiedendo un risarcimento di 1 milione di dollari.

La polizia si scusa dopo il video dell’arresto di afroamericano

Il video dell’arresto dell’afroamericano ha fatto scalpore, e dopo le proteste l’amministrazione è stata costretta a rilasciare tutto il materiale che è stato registrato dalla telecamera del corpo di uno dei due agenti. Anche il capo della polizia di Galveston si è scusato, dicendo che gli ufficiali lo hanno fatto “Mostra errore di calcolo” Tuttavia, si giustifica dicendo che i suoi uomini sono “a conoscenza del signor Nelly” e che “lo hanno avvertito più volte di non andare oltre quel luogo specifico”. Il 43enne, dopo essere stato ricostruito, è stato costretto a camminare in questo modo per circa un’ora.

“Trascina Indigo come uno schiavo”

Ha descritto il comportamento dei poliziotti coinvolti nel caso come “estremista e oltraggioso”: “Nelly è stata trascinata come una schiava, ha sofferto di abrasioni da manette, ha sofferto di caldo e ha sofferto imbarazzo, umiliazione e paura mentre veniva scortata per le strade della città legata a un cavallo della polizia”. Queste immagini orribili evocano ricordi. Storico quando i proprietari di schiavi li tiravano con una corda al collo nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, secondo le parole dell’avvocato di Nellie Benjamin Cramp, “Questo non è il 1819, questo è il 2019, Galveston!”

READ  In Nigeria, la polizia ha sparato ai manifestanti: almeno 12 persone sono state uccise

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close