Sport

Mancini: “La Juventus è candidata allo scudetto”

Il tecnico azzurro in prima divisione: “Una stagione equilibrata. Lazio, Roma, Milan, Inter, Napoli e Atalanta potranno infastidire la Juventus, ma resteranno le favorite”.

Con il suo arrivo in panchina in Nazionale, Roberto Mancini ha aperto un nuovo torneo che speriamo sia vincente. La mancata qualificazione è ormai solo un brutto ricordo, visto che l’Italia lo ha giocato di nuovo in nome della gioventù e del bel gioco. Ma ci sono momenti in cui le cose non vanno bene, in questi due anni abbiamo fatto molto bene, possiamo migliorare perché abbiamo giocatori giovani ”, ha detto il tecnico italiano a margine della premiazione di Manlio Scopinho ad Amatrice. Molto. Questo altro anno sarà molto vantaggioso “.

Differenze e individui

Belotti e Immobile garantiscono traguardi e prestazioni importanti rispettivamente con Torino e Lazio, ma Mancini promette calma: “In Nazionale a volte ci si deve adattare a un progetto tattico diverso da quello della società. Abbiamo due attaccanti o tre livelli, possiamo scegliere. Immobile l’ha fatto. Molto bravo in Ultimo torneo, ma la Nazionale è diversa dal club. Chiellini è molto esperto e intelligente, è importante per noi perché oltre ad essere un buon giocatore è un riferimento per i giovani Donnarumma? Per anni è stato uno dei migliori giocatori al mondo e abbiamo molti margini di miglioramento. Adesso abbiamo le guardie. Obiettivo meraviglioso “.

La Juventus resta una delle favorite

L’Inter si rafforza fortemente in questa seduta di mercato, ma per il tecnico italiano i bianconeri sono partiti al primo posto: “Il torneo appena iniziato sembra equilibrato, ma mi sembra che la Juventus sia la squadra migliore con cui giocare in tutte le competizioni. Comunque credo le altre, la Lazio. Roma, Milan, Inter, Napoli e Atalanta, possono dare fastidio “. Su Pirlo: “Ogni due giorni verrà giudicato, appena sarà considerato buono e una volta no. Avrà momenti buoni e altri meno belli, ma questo è il nostro lavoro”.

READ  Spadafora: “I tornei sono pronti per il Piano B. Christian diventa un esempio di prevenzione” | notizia

Riaprire gli stadi

Il calcio e lo sport sono ripresi, ma è diverso senza pubblico: “Spero di vedere più gente in campo, giocare all’aria aperta e non c’è pericolo. Sono passati diversi mesi, credo sia ora di fare questo passo avanti, con la solita attenzione ma con l’obiettivo di aiutare. Club per reddito “.

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close