Sport

Maran: “È innegabile che oggi meritiamo di più”.

Maran (nella foto dal canale Da Genoa)

scusate Ronaldo Maran Si presenta al microfono di Sky Sport commentando la partita persa con l’Udinese. Rosubli ha preso tanti calci d’angolo e aveva il pallone benissimo (le statistiche del campionato dicono 50%, ndr) ma è uscito dal campo con Zero punti: «Fa male perché in questa partita abbiamo sicuramente meritato il risultato positivo. Anzi, abbiamo fatto meglio tra le due squadre anche se il punto poteva essere un bel punteggio. Ci dispiace che nell’ultima puntata (il sorteggio di Scamka è stato annullato da Var, Editor), dopo la grande reazione che abbiamo avuto, per un piede non portiamo a casa il punteggio. Mi dispiace che questo sia uno spettacolo che stiamo ricominciando da capo. Oggi abbiamo trovato una distanza, abbiamo trovato una piccola gamba, abbiamo trovato tante cose. In altri giochi non siamo andati bene. Mi dispiace ragazzi perché volevamo questo risultato, c’era l’atteggiamento giusto e c’era voglia di fare bene. Ripeto: è una prestazione dalla quale si ricomincia e di questo mi fido perché in un momento come questo bisogna fissare degli obiettivi. Penso che questa prestazione, dopo essere arrivata a Udine contro una squadra che aveva meno tiri ed è riuscita, soprattutto nella ripresa, a tenerla in mezzo sia comunque positiva. Il risultato non è arrivato e questo è un peccato».
I giocatori hanno trovato, ad esempio, Sturaro, però Un lungo elenco di non disponibili. La forma della giornata è cambiata, con la difesa in tre. Nonostante le difficoltà, sta cercando di trovare una strada per il Genoa. “Oltre agli assenti, che fino ad oggi erano sei o sette, questi giovani stanno cercando di uscire da questa situazione che ci ha gravemente colpiti e che si è vista fino ad oggi. Ripeto: per noi avrebbe dovuto essere il reboot e ovviamente avrebbe dovuto esserlo anche nel risultato. C’era solo la performance. Dobbiamo essere bravi a sistemare alcune cose e continuare a migliorare e sapere che oggi meritiamo di più e non si può negarlo perché abbiamo visto in partita».
Il La follia di Beren alla fine: “Non gli ho detto niente. Cercavamo tutto e ha funzionato perché anche prima che il gol fosse cancellato abbiamo avuto tre o quattro occasioni in cui il loro portiere è stato bravissimo. Volevamo il risultato, abbiamo rischiato tutto e abbiamo cercato di rimediare in un momento in cui eravamo molto sbilanciati».
Classifica preoccupante, perché il Genoa è penultimo con cinque punti e ha segnato sette gol. Il calendario ora affronta due rivali con cui combattere, Parma e Fiorentina:Sarei più preoccupato se non vedessi progressi, invece vedessi la squadra riprendersi. Sapevamo che sarebbe stato un momento difficile per noi; Abbiamo detto dalla partita del Napoli che stiamo attraversando un periodo difficile. Oggi dovevamo iniziare a trovare la squadra per poter crescere e scalare la classifica. Oggi il risultato non è arrivato e ci dispiace di averlo meritato. Abbiamo alcune cose che abbiamo visto e stiamo ricominciando da capo che sono importanti per me».
Sempre lì Fiducia dell’azienda? In passato, i loro antenati venivano espulsi a un costo molto inferiore:Vedo il supporto quotidiano di tutti. C’è unità di intenti da parte di tutti e la performance di oggi lo dimostra».

READ  Diego Armando Maradona, sua moglie Claudia Villavan, ama e ama i bambini


Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close