Sport

(Non) Prandelli Revolution

Sono stati Due settimane complicate Per la Fiorentina non ha senso negarlo. Primo sollievo di Iacchini con il ritorno di Prandelli. Quindi fuggi dalla bolla Ribelli patriottici. E ancora lì Commiso baldoria Che ha alzato la voce pochi giorni dopo il suo ritorno in campo. Nel frattempo, la squadra si è allenata con un solo obiettivo, per lasciarsi alle spalle un inizio vacillante e un rilancio generale che è stato e potrebbe ancora essere un punto di svolta per il club viola.

Prandelli ha portato entusiasmoIeri il capitano Pisela ha annunciato di essere pronto a tornare in campo dopo diverse settimane complicate, un messaggio che porta lo spirito da camerino come un pony. Nuova grafica Ha saputo colpire subito i fili giusti sfruttando i colloqui personali con i senatori rimasti a Firenze. Parla a lungo con Ribery, Ha ammirato l’umanità del nuovo allenatore e la sua conoscenza della squadra ancor prima che prendesse il sopravvento. Ha parlato chiaramente con Pezzella, ma anche Bonaventura, Caligon e Perage. Sulla base della loro esperienza e della personalità di questi giocatori, Prandelli vuole ricominciare.

Tutti hanno chiesto cosa pensavano delle unità ma anche quale posizione in campo mancava nei momenti chiave di questo inizio di stagione. Ad esempio nel 2-2 contro lo Spezia. O nella sconfitta contro la Roma. Ha ripristinato la calma e la chiarezza Dopo la confusione dell’ultimo periodo e nonostante qualche fastidio dovuto alla partenza dei giocatori che hanno deciso di lasciare Firenze per le proprie Nazionali a dispetto dell’ASL, lui non ha di certo pianto per sé e ha iniziato a ritirare la prossima Fiorentina.

READ  Diego Armando Maradona, sua moglie Claudia Villavan, ama e ama i bambini

Difesa in 4. innanzitutto. Quindi una linea mediana può migliorare le caratteristiche di AMRAT. Ancora una volta, un attacco libera Ribery da ogni missione evasiva, portandolo più vicino all’obiettivo e rendendolo decisivo. Tanti piccoli movimenti per iniziare con il piede giusto. Non è una rivoluzione del pensiero, ma piuttosto ”RiorganizzatoCondiviso anche con gli spogliatoi, il Benevento è subito un grande banco di prova, sarebbe sbagliato pensare a lui come il “giusto avversario”. Il primo passo non è mai facile e anche battere la squadra di Inzaghi significherebbe molto per ripartire senza esitazioni.

var banner = {"468x60_3":[{"idbanner":"84","width":468,"height":60,"crop":"1","async":"0","uri":"http://www.montipallidi.com","embed":"","img1":"74efc5a4d6bb6395d4041fcb91a57f76.gif","partenza":1433916000,"scadenza":1439186400,"pagine":""}],"160x160":[{"idbanner":"311","width":160,"height":160,"crop":"1","async":"0","uri":"http://www.thebuccnotes.it/?utm_campaign=banner_firenzeviola&utm_source=portali&utm_medium=portali&utm_term=banner_firenzeviola&utm_content=box","embed":"","img1":"98d063b4175c6da34ae5409efb41e02b.jpg","partenza":-62169986996,"scadenza":-62169986996,"pagine":""}],"160x160_top":[{"idbanner":"312","width":160,"height":160,"crop":"1","async":"0","uri":"https://youtu.be/4Ook-rgnERc","embed":"","img1":"4d6a9a9edae6a754419fa7479ca992db.gif","partenza":1439913600,"scadenza":1439919000,"pagine":""}]}; var now = Math.round(new Date().getTime() / 1000); var bannerok = new Object(); for (var zona in banner) { bannerok[zona] = new Array(); for (i=0; i < banner[zona].length; i++) { var ok = 1; if (banner[zona][i]['scadenza']>0 && banner[zona][i]['scadenza']<=now) ok = 0; if (banner[zona][i]['partenza']!=0 && banner[zona][i]['partenza']>now) ok = 0; if (typeof azione !== 'undefined' && azione !== null) { if (banner[zona][i]['pagine'] == '!index' && azione == 'index') ok = 0; else if (banner[zona][i]['pagine'] == 'index' && azione != 'index') ok = 0; }

if (ok == 1) bannerok[zona].push(banner[zona][i]); }

bannerok[zona].sort(function() {return 0.5 - Math.random()}); } banner = bannerok; var banner_url="https://net-storage.tccstatic.com"; var banner_path="/storage/firenzeviola.it/banner/" function asyncLoad() { if (azione == 'read' && TCCCookieConsent) { var scripts = [ "https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1", ]; (function(array) { for (var i = 0, len = array.length; i < len; i++) { var elem = document.createElement('script'); elem.type="text/javascript"; elem.async = true; elem.src = array[i]; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(elem, s); } })(scripts); } setTCCCookieConsent(); } if (window.addEventListener) window.addEventListener("load", asyncLoad, false); else if (window.attachEvent) window.attachEvent("onload", asyncLoad); else window.onload = asyncLoad; function resizeStickyContainers() { var stickyFill = document.getElementsByClassName('sticky-fill'); for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) stickyFill[i].style.height = null; for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) { var height = stickyFill[i].parentElement.offsetHeight-stickyFill[i].offsetTop; height = Math.max(height, stickyFill[i].offsetHeight); stickyFill[i].style.height = height+'px'; } } document.addEventListener('DOMContentLoaded', resizeStickyContainers, false); // layout_headjs function utf8_decode(e){for(var n="",r=0;r

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close