Economia

Ricompensa in bolletta: ecco come richiederla e quanto sconto è sulla bolletta di luce, gas e acqua

ServiziConsumo energetico

In attesa dell’aggiornamento introdotto dal decreto fiscale che ha reso il sostegno automaticamente efficace dal 1 gennaio 2021, ecco tutti i passaggi per presentare la domanda di premio sociale

Di Celestina Domenelli

Fatturazione, il nuovo limite di “ricompensa sociale” di Isee

In attesa dell’aggiornamento introdotto dal decreto fiscale che ha reso il sostegno automaticamente efficace dal 1 gennaio 2021, ecco tutti i passaggi per presentare la domanda di premio sociale

4 ‘di lettura

A partire dal 1 gennaio 2021, in ottemperanza a quanto previsto dall’ultimo decreto fiscale, il Ricompensa socialeLo sconto sarà sulle bollette di luce, gas e acqua fornite alle famiglie in difficoltà economiche e fisiche e alle famiglie numerose automatico . Non sarà quindi più necessario per i potenziali beneficiari presentare una domanda di ammissione alla struttura proporzionale al numero di posti letto e di importo variabile a seconda della tipologia di sconto. In attesa di questa modifica, tuttavia, la richiesta di accesso al premio segue il solito percorso. Ecco come ottenerlo.

Chi merita la ricompensa sociale

Innanzitutto vale la pena ricordare quando è possibile usufruire dello sconto. Per ottenere uno sconto sulle bollette di luce, gas e acqua, ti ricordiamo che devi rientrare in una delle seguenti categorie: Una famiglia con non più di 8.265 euro o Con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e il Vedo non superiore a 20mila euro; E ancora, un nocciolo con una rendita di reddito o di cittadinanza o casi di grave malattia in cui si è costretti a ricorrere ad apparecchiature mediche elettroniche necessarie per preservare la vita. I titolari di reddito di cittadinanza hanno diritto al bonus luce e gas anche se l’ISEE supera 8265 euro, mentre possono richiedere uno sconto sulla bolletta dell’acqua solo se l’ISEE rientra nella soglia di 8265 euro.

READ  Sospensione degli esami di licenza: Avvertenza Scuola guida

Come attivare lo sconto

La richiesta di accesso bonus deve essere inviata a Città di residenza O qualsiasi altro ente designato dal Comune)Adeguato Il Comunità montane) Utilizzando forme appropriate. Con un solo modulo puoi richiedere l’accesso a tutti i premi offerti. I titolari di reddito o pensione di cittadinanza devono presentare la domanda con le stesse modalità degli altri materiali. Sono richiesti un documento di identità (o un’eventuale autorizzazione), un certificato ISEE in corso di validità, e due moduli di domanda, entrambi disponibili sul sito web dell’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente che servono per raffigurare la situazione economica della famiglia e recuperare le informazioni relative alla fornitura personale (disponibili in fattura o nel contratto stipulato con l’operatore energetico). I titolari di reddito o pensione di cittadinanza devono indicare anche il numero di iscrizione o comunque il certificato utile a documentare la titolarità del diritto.

Quanto costa la ricompensa elettrica

Gli importi variano in base alla tipologia, ma la durata è sempre la stessa: lo sconto viene riconosciuto per un periodo di dodici mesi. Il valore di sconto nella bolletta elettrica dipende dal numero di familiari e viene aggiornato annualmente dall’autorità. Per lo sconto 2020 come segue: 125 euro 1-2 membri a seconda delle dimensioni della famiglia; 148 euro Per 3-4 componenti; € 173 Più di 4 ingredienti. Il premio energia elettrica viene detratto direttamente sulla bolletta elettrica e suddiviso in diverse bollette che corrispondono al consumo di 12 mesi dalla presentazione della domanda. Quando il bonus viene assegnato, sulla bolletta compare un collegamento specifico.

Quantità diverse per la ricompensa del gas

Varia anche lo sconto sulla bolletta del gas, ma la differenziazione è relativa alla categoria di utilizzo associata alla fornitura, a La zona di affiliazione climatica Dal punto di rifornimento e al Il numero di componenti dalla famiglia. Per scoprire l’importo, è sufficiente fare riferimento al sito web dell’autorità. Si va da 32 € per famiglie fino a 4 persone indipendentemente dalla zona climatica solo per acqua calda e / o uso cucina in quantità variabili, sempre per lo stesso nucleo familiare, se si tiene conto anche dell’uso del riscaldamento: in questo caso infatti si va da 72 € (per la zona clima A / B) a € 183 per la zona climatica f. Va inoltre ricordato che l’erogazione del bonus gas viene effettuata con modalità differenti a seconda che la richiesta si riferisca ad un unico impianto (cliente diretto, in questo caso si stacca dalla bolletta) o centrale (cliente indiretto, La facilitazione è garantita mediante emissione di bonifico a domicilio a pagamento in un’unica soluzione).

READ  Sospensione degli esami di licenza: Avvertenza Scuola guida

Florentino Vecellio

"Ninja appassionato della cultura pop. Fanatico dei viaggi certificato. Introverso. Nerd del web inguaribile. Pioniere malvagio della pancetta. Creatore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close