Sport

Roma, Smalling rischia un salto: dall’università non va bene niente

Il club giallorosso e il partito del giocatore sono al sicuro: il contratto è stato depositato in modo tempestivo. Ma non c’è ancora nessuna conferma ufficiale

Quando è tutto finito, giallo. Nel tardo pomeriggio, la Roma ha chiuso l’accordo di Smalling con il Manchester United, i contratti sono stati firmati e tutti erano soddisfatti. I giallorossi avrebbero mandato la mail alla Lega con il contratto presentato con 20 minuti di anticipo (19.55) ma non ci sono conferme ufficiali. Sul sito dell’associazione stessa, i contratti di Smalling non compaiono ancora nei contratti odierni, anche se l’associazione stessa conferma l’invio del documento entro le otto di sera. I documenti sono in ordine (lo stesso vale per l’entourage di Smalling), ma lo status ufficiale non è ancora in vigore. Non ci sarà approvazione da parte della Federcalcio per un documento che certifichi l’indicatore di liquidità. In tutto questo domani il difensore attende la Roma.

Numeri

Se tutto dovesse uscire positivamente, Smalling, dopo una stagione in prestito, tornerebbe definitivamente alla Roma e costerebbe al club giallorosso quindici milioni pagabili in quattro anni. Ha un contratto del valore di tre milioni a stagione più i premi. Con il suo arrivo, tra l’altro, Fonseca avrà il difensore che lo ha messo in cima alla lista dei desideri dallo scorso inverno. Anche Dzico, che aveva regalato a Smalling la fascia di capitano nella partita a poche settimane dal suo arrivo a Roma, potrebbe ritrovare il sorriso perso nelle ultime settimane.

READ  Diego Armando Maradona, sua moglie Claudia Villavan, ama e ama i bambini

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close