scienza

SpaceX rilascia un breve video dell’SN8 in un test di salto!

Per celebrare il loro più grande risultato con Starship SpaceX ha rilasciato un file Video Digest Dal volo in alta quota SN8. Questo è stato un test di salto di 12,5 km eseguito 9 dicembre 2020, Che ha visto il prototipo SN8 salire a un’altitudine di 12,5 km (7,8 mi), eseguire una manovra di “oscillazioni del ventre” e tornare alla rampa di lancio. Sebbene non si sia impegnato completamente per l’atterraggio, il test è stato una pietra miliare nello sviluppo del Starship.

Il test di volo è arrivato dopo numerosi test di sparo statico utilizzando prototipi precedenti (da SN1 a SN5) e una serie di test di salto di 150 metri (quasi 500 piedi) utilizzando SN5 e SN6. Il 20 ottobre 2020, è stato eseguito un altro test di tiro statico con successo con l’ottavo prototipo (SN8) utilizzando tre motori Raptor. Dopo la convalida dei motori e del design, l’azienda si è preparata per il suo primo test in alta quota a dicembre.

Il video di due minuti e ventidue secondi cattura i momenti salienti dei test combinando filmati delle molte telecamere diverse che stavano registrando quel giorno. Ciò includeva una serie di telecamere esterne (inclusa una telecamera per drone che traccia SN8 lungo il percorso) telecamere all’interno del vano motore, una sulla piattaforma di atterraggio e telecamere montate sulla fusoliera.

Inizia mostrando l’accensione e l’ascesa del motore, poiché tutti e tre i motori Ratpor producono una serie di fiamme arancione e blu, il risultato della combustione di carburante di metano liquido e ossigeno liquido (LOX). Questo è seguito da un arresto del motore, poiché i tre motori Raptor (uno per uno) si separano mentre l’SN8 si avvicina al suo picco di 12,5 km.

READ  SpaceX invierà sulla luna un'esercitazione sul ghiaccio IM / NASA

Al rallentatore, vediamo l’SN8 girare su un fianco e osservare le sue pinne adattarsi alla sua manovra di “flop-up”. Lo scopo di questa parte del test era verificare le superfici aerodinamiche del prototipo, che era il Starship Si baserà sulla manovra e sulla riduzione della velocità durante il rientro atmosferico. Le proporzioni vengono acquisite da più angolazioni utilizzando la fotocamera del drone e la fotocamera della fusoliera.

Poi arriva la “manovra di ribaltamento”, in cui due Raptor si accendono e tengono la coda per l’atterraggio. Questo è mostrato da entrambi i lati (la telecamera del drone) e da terra. I motori che si accendono per un atterraggio bruciano, ma non riescono a rallentare l’SN8 abbastanza per un atterraggio regolare. Unscheduled Rapid Touch and Unscramble (RUD) – aka. Esplosione – conseguenza.

L’ascesa della SN8, mostra il lancio dei tre motori Raptor. Credito: SpaceX

Ciò era dovuto a un problema di pressione nella linea del carburante, che il personale di terra ha rapidamente identificato dopo il completamento del test. Poco dopo, Mask ha preso il sopravvento Twitter Per condividere ciò che hanno imparato:

“La pressione del serbatoio della testata del carburante era bassa durante la combustione di discesa, il che ha causato un’elevata velocità di discesa e RUD, ma abbiamo ottenuto tutti i dati di cui avevamo bisogno! Congratulazioni SpaceX Team Hell Sì !!”

Nonostante la finitura ardente, tutti i principali sistemi e superfici coinvolte sono stati convalidati. Questi includevano la salita, il passaggio dalla coda ai serbatoi verticali (una volta che l’SN8 raggiunse il suo apice) e manovre precise dei flap che consentivano una discesa controllata. Nel frattempo, l’equipaggio aveva tutti i dati di cui aveva bisogno sul problema che ha impedito l’atterraggio dolce e li utilizzerà per informare il prossimo ciclo di test.

READ  Tutto contro il crisante, così diceva il virologo »ILMETEO.it

Il video si conclude quindi con una didascalia che ribadisce i successi del primo test di volo in alta quota in assoluto:

“SN8 ha dimostrato la prima rampa d’antenna controllata del suo genere e la manovra verso il basso. Insieme, questi fattori consentirebbero atterraggi dove non ci sono percorsi, inclusi la luna, Marte e oltre.

Avanti: SN9.

SN8 inizia la manovra di “capovolgimento del ventre” (capovolgimento). Credito: SpaceX

A proposito, tutte le indicazioni indicano che Musk ha intenzione di fare un test di salto con SN9 e altri nelle prossime settimane. Questi includono Avvisi per i piloti (NOTAMs) emessi dalla Federal Aviation Administration (FAA) per lo spazio aereo intorno a Brownsville, Texas Notifiche di chiusure stradali Rilasciato a Cameron Country sulla scena del test di Boca Chica.

Da allora è stato esteso, con nuovi NOTAM che verranno rilasciati mercoledì e giovedì (13 e 14 gennaio) dalle 08:00 alle 18:00 ora locale (CST) o dalle 06:00 alle 16:00 PDT ; Dalle 09:00 alle 19:00 EST. La chiusura di nuove strade simili all’autostrada 4 e alla spiaggia di Boca Chica nell’area della contea di Cameron è stata annunciata dal lunedì al mercoledì (dall’11 gennaio al 13 gennaio).

SN9 da allora è stato srotolato sulla piattaforma di atterraggio ed ha eseguito il suo primo test di fuoco statico all’inizio di questa settimana (mercoledì 6 gennaio). Sfortunatamente, il test è stato annullato dopo un lancio molto breve ed è probabile che un altro test verrà effettuato la prossima settimana prima di tentare qualsiasi test di salto. Nel frattempo, l’SN10 è stato accatastato e fuso all’interno di High Bay e sarà pronto per il commercio una volta che l’SN9 sarà al suo ritmo.

READ  Mars Express individua un terreno caotico vicino a Valles Marineres | Scienza planetaria, esplorazione dello spazio

SN11 e SN12 sono anche assemblati all’interno della Mid Bay della struttura, con SN11 quasi finito e solo il nasello necessario. Musk ha anche accennato al fatto che lui e il suo equipaggio presso la struttura di Boca Chica avrebbero testato SN9 e SN10 (e successivi prototipi) contemporaneamente. Questo era in risposta ad A. Tweet di RGV Aerial Photography (RGVaerialphotos), Che vola settimanalmente per fotografare l’impianto di Boca Chica.

La foto in Tweet mostra SN9 sulla pedana di atterraggio, con una precedente immagine di SN8 aggiunta (usando Photoshop) sul pannello adiacente. La foto sottotitolava una domanda a Musk: “Con SN10 quasi completo e riparazioni fatte alla piattaforma di atterraggio, pensi che sia qualcosa che vedremo nelle prossime settimane?” A questo, Musk ha twittato in risposta a “si. “

Il 2021 sarà un momento emozionante per SpaceX, lo spazio commerciale e l’esplorazione spaziale in generale! Mentre l’anno ha già visto la sua parte di cattive notizie, sembra che ci siano alcune luci luminose pericolose all’orizzonte!

Florentino Vecellio

"Ninja appassionato della cultura pop. Fanatico dei viaggi certificato. Introverso. Nerd del web inguaribile. Pioniere malvagio della pancetta. Creatore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close