Sport

The Green Lantern – a Crotone dalla creatività del Maestro … e su CR7 …

È vero, ci sono altri argomenti “caldi”. Il Covid-19 sta causando il deterioramento del sistema calcistico. C’è chi ha scommesso sul campionato. Non tanto su chi vincerà ma sul fatto che può smettere … Poi c’è la questione Juventus e Napoli che, come previsto, ha acceso migliaia di polemiche (di vario genere). Sullo sfondo c’è un trasferimento che deve essere organizzato. Andiamo a Croton. Ultimo precedente il 18 aprile 2018: punteggio finale 1-1 (Alex Sandro e Simy per i padroni di casa). I fan degli squali aspettavano questa sfida da molto tempo. Tutti sono allo stadio a guardare Juventus CR7 e Dybala … ah, no … non proprio … primo, in campo pochissimi (sembra che siano 1000, salvo imprevisti). E, soprattutto, non ci sono CR7 e Dybala. Il primo è stato a piedi da Covid-19. Il secondo soffre di problemi intestinali. Che cancellazione …
Che cancellazione anche di Pirlo. Dover mollare questi due non è una vera novità per chi ti lascia indifferente. Manca, infatti, anche Ramsay e ci sono persone che hanno viaggiato molto negli ultimi giorni (Bentancur, McKinney e Quadrado). Insomma, tu sei il maestro …
Pirlo ha già dimostrato di essere un allenatore che ama davvero innovare, proprio come ha fatto in campo. Non potendo contare sulle due superstar della squadra, sarà chiamato a “creare” un nuovo marchio per la Juventus ma con lo stesso grado di competenza.
La sensazione è che stiamo percorrendo il sentiero di un tridente unico, composto da Kulusevsky, Murata e Kiza. Tre attaccanti non erano nemmeno alla Juventus fino a poche settimane fa. Strano, vero? Un piccolo tridente ma dalle potenzialità importanti. Una soluzione che renderebbe sicuramente più interessante e significativa la visione del gioco. Ci sarà infatti una seconda opzione: 4-4-2 con Kulusevsky e Morata in attacco, Bernardeschi e Kiza sulle fasce. Troppo sbilanciato in attacco? Sì, ma Pirlo non sembra essere molto l’equilibratore …
In un momento delicato, con tante domande aperte sul tavolo, Pirlo è chiamato a dare continuità ai risultati in campo. Una vittoria a Crotone è fondamentale per prepararsi al meglio al primo vero grande evento della stagione, ovvero la trasferta alla Dinamo Kiev (martedì, 18.55). La Juventus deve essere pronta per la prima giornata di Champions League, a prescindere da chi ci sarà e chi no. Mentalmente parlando, arrivare alla partita contro gli ucraini con il successo alle spalle sarebbe un enorme impulso di fiducia per tutti, a cominciare da Pirlo.
Torno a Pirlo … Ironia della sorte, non avere CR7 e Dybala avrebbe potuto permettergli di fare scelte estreme che non avrebbe fatto se ci fossero stati giocatori migliori in squadra. Inoltre, coloro che entrano in campo a Crotone hanno ampie possibilità di dimostrare il proprio valore. Essere preparati è il modo migliore per far capire a Pirlo che la Juventus non è solo CR7 e Dybala … una bella partita e un bel calcio …

READ  Spadafora: “I tornei sono pronti per il Piano B. Christian diventa un esempio di prevenzione” | notizia

Antonello Capone

"Amichevole drogato di caffè. Professionista di viaggio. Fanatico di zombi. Piantagrane. Gamer. Analista. Specialista di pancetta. Scrittore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close