Mondo

Trump è stato messo sotto accusa. Cosa sta succedendo adesso? | Donald Trump News

Donald Trump è entrato nella storia mercoledì quando è diventato l’unico presidente degli Stati Uniti ad essere stato messo sotto accusa due volte.

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha incriminato Trump per “incitamento alla rivolta” dopo che una folla di suoi sostenitori ha preso d’assalto il Campidoglio il 6 gennaio mentre il Congresso si è riunito per certificare la vittoria elettorale del presidente eletto Joe Biden .

Il destino politico del leader repubblicano è ora nelle mani del Senato degli Stati Uniti, che terrà un processo di impeachment per determinare se Trump debba essere condannato.

La principale questione aperta, tuttavia, è quando avrà luogo questo processo.

Processo al Senato

La Camera controllata dai democratici dovrebbe inviare a breve l’articolo di impeachment approvato al Senato. Una volta lì, diventerà la priorità assoluta di questa stanza.

“Sarà un’azione privilegiata in aggiunta a tutte le altre azioni”, ha osservato mercoledì Steve Clemons di Al Jazeera. “Il Senato, una volta che si sarà riunito, non avrà altra scelta che riprendere il processo al presidente Trump – e forse anche dopo che non sarà più presidente.

Il Senato è in attesa fino al 19 gennaio, il giorno prima che Biden presti giuramento come prossimo presidente del paese.

L’ufficio del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha dichiarato mercoledì di aver respinto una richiesta del leader della minoranza del Senato Chuck Schumer di trattare il processo di impeachment come un’emergenza e di riconvocare il Senato subito.

Trump ha insistito martedì sul fatto che il discorso che ha tenuto prima dell’assedio del Campidoglio, che la Camera ha citato nel suo articolo sull’impeachment, era “ del tutto appropriato ” [Carlos Barria/Reuters]

In una dichiarazione dopo il voto della Camera, McConnell ha detto che il Senato non agirà fino a quando Biden non avrà prestato giuramento.

READ  La storia di Samuel Little, il serial killer più prolifico d'America che ha confessato 93 omicidi - Corriere.it

“Anche se il processo al Senato dovesse iniziare questa settimana e svolgersi rapidamente, nessun verdetto finale sarebbe emesso fino a quando il presidente Trump non si fosse dimesso. Non è una decisione che sto prendendo; è un dato di fatto “, ha detto.

Pertanto, sembra probabile che un processo al Senato avrà luogo dopo la partenza di Trump, cosa che non è mai accaduta prima.

Maggioranza di due terzi

Alcuni esperti hanno sostenuto che il Senato non è in grado di tenere un processo dopo la scadenza del mandato di Trump.

“L’unico potere del Senato ai sensi della Costituzione è quello di condannare – o meno – un presidente in carica”, ha scritto recentemente sul Washington Post l’ex giudice della Corte d’Appello degli Stati Uniti J Michael Luttig.

Ma altri non sono d’accordo.

“Capisco che fintanto che il processo viene avviato mentre qualcuno è ancora in carica, può continuare fino a una conclusione, anche se quella persona lascia l’incarico”, ha recentemente affermato Thomas M. Keck, professore di scienze politiche alla Syracuse University. Al Jazeera.

I sostenitori del presidente degli Stati Uniti Donald Trump si riuniscono a Capitol Hill per la protesta “Stop the Steal” prima della rivolta del 6 gennaio [Stephanie Keith/Reuters]

Se il Senato procede a un processo dopo che Trump ha lasciato la Casa Bianca, Trump potrebbe citare in giudizio per bloccare il processo, sostenendo di violare la costituzione. Ciò ritarderebbe o potenzialmente annullerebbe lo sforzo.

Il Senato ha bisogno di una maggioranza di due terzi – 67 senatori su 100 – per condannare Trump.

Potrebbe quindi organizzare un voto successivo che richieda una maggioranza semplice – 51 senatori – per escludere Trump dall’incarico in futuro.

Alan Fisher di Al Jazeera, che ha riferito mercoledì alla Casa Bianca, ha detto che i Democratici potrebbero ritardare il processo di impeachment del Senato fino a quando la nuova amministrazione di Biden non avrà avuto 100 giorni in carica.

READ  Corona virus, più di duemila morti negli Stati Uniti in un giorno. L'Europa si sta concentrando sui vaccini

Questo avrebbe lo scopo “di consentire prima a Joe Biden di portare avanti la sua agenda, ma anche di ottenere la conferma del suo gabinetto”, ha detto Fisher.

“Devono essere confermati dal Senato, e questo include tutte le posizioni chiave come Segretario di Stato, Capo della CIA, Capo della Difesa.

Il futuro di Trump

Cosa significa tutto questo per il futuro politico di Trump? È sempre nell’aria.

Democratici e alcuni repubblicani vorrebbero vederlo rimosso dall’incarico immediatamente.

Ciò potrebbe accadere sia per le dimissioni – come fece Richard Nixon nel 1974 quando divenne chiaro che non sarebbe sopravvissuto a un processo di impeachment del Senato – sia per il voto del Senato per rimuoverlo dall’incarico.

“Penso che il modo migliore per il nostro paese sia che il presidente si dimetta e se ne vada il prima possibile”, ha detto domenica il senatore repubblicano Pat Toomey in un’intervista a NBC News.

Tuttavia, tutto indica che Trump non si dimetterà fino al 20 gennaio.

Parlando ai giornalisti per la prima volta dopo la rivolta, martedì ha insistito sul fatto che il discorso che ha tenuto prima dell’assedio di Capitol Hill, che la Camera ha citato nel suo articolo sull’impeachment, era “a posto. fatto appropriato ”.

Il redattore capo del Congressional Quarterly (CQ) Shawn Zeller ha detto che credeva che Trump avrebbe cercato di rimanere sotto i riflettori.

“Non è mai conciliante, non si scusa mai e penso che abbia davvero intenzione di rimanere sotto i riflettori politici, per mantenere il maggior controllo possibile sul Partito Repubblicano”, ha detto Zeller. ad Al Jazeera. “Non credo che si dimetterà.”

READ  Scali sui voli dal Regno Unito - Corriere.it

A meno che non si dimetta, il futuro politico di Trump dipenderà da ciò che decide il Senato.

Il leader della Camera Nancy Pelosi ha affermato che Trump è “un pericolo evidente e presente per la nazione” [File: Chip Somodevilla/Getty Images/AFP]

Non è chiaro se un numero sufficiente di repubblicani al Senato voterebbe per ritenere Trump colpevole del Senato, che avrà una sottile maggioranza democratica dopo l’inaugurazione di Biden, per ottenere il sostegno dei due terzi richiesto.

Ma se all’interno del GOP sorgesse un movimento per impedire a Trump di candidarsi alla presidenza nel 2024, il suo futuro politico a lungo termine potrebbe essere messo da parte.

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close