scienza

Video che spiega perché i picchi non sono attaccati agli alberi | Scienza

Scritto da Elizabeth Pennisi

Metti un chiodo su un albero e inciamperai. Allora perché non accade la stessa cosa ai becchi del picchio affilato? Gli scienziati dicono di avere finalmente la risposta.

In un nuovo studio, i ricercatori hanno catturato video ad alta velocità di due picchi neri (Dryocubus MartiusFare clic su tronchi di legno duro negli zoo e analizzarli fotogramma per fotogramma per vedere come si muovono la testa e il becco a ogni clic. Il segreto dell’uccello: La capacità di spostare in modo indipendente i becchi superiore e inferiore, Il team ha riferito questa settimana all’incontro annuale virtuale della Society for Integrative and Comparative Biology.

Una volta che la punta del becco del picchio colpisce il legno, la testa dell’uccello si gira leggermente di lato, sollevando la parte superiore del becco e ruotandola leggermente nell’altra direzione, come rivelano i video. Questo tiro apre leggermente il becco e crea uno spazio libero tra la punta del becco e il legno nella parte inferiore del foro perforato, in modo che l’uccello possa poi ritirare facilmente il becco.

Fino ad ora, gli scienziati ritengono che le banconote del picchio dovranno essere fissate rigidamente al cranio per fare leva con successo nel legno e trovare prede di insetti. Ma in realtà, la flessibilità del disegno di legge a queste articolazioni assicura che la firma dell’uccello “rat-a-tat-tat” non si fermi al “topo”.

READ  Scuola, via libera ai test rapidi dell'antigene come strumento preventivo

Florentino Vecellio

"Ninja appassionato della cultura pop. Fanatico dei viaggi certificato. Introverso. Nerd del web inguaribile. Pioniere malvagio della pancetta. Creatore."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close