Mondo

Violenta evacuazione di un campo di migranti a Parigi

Lunedì sera a Parigi La polizia è stata evacuata Usando metodi violenti, centinaia di migranti si erano appena accampati in Piazza della Repubblica. Con l’aiuto di volontari, i migranti, la maggior parte provenienti dall’Afghanistan, hanno allestito circa 500 tende nel centro di Parigi, ma solo un’ora dopo è intervenuta la polizia per rimuoverle, e in alcuni casi c’erano ancora persone all’interno. Interno, tra le proteste di attivisti e migranti stessi. Poi la polizia ha usato gas lacrimogeni e bombe sonore per disperdere i residenti delle tende, che si sono rifugiati nelle strade adiacenti alla piazza. Secondo l’associazione umanitaria Utopia 56, circa 400 migranti provenivano dal campo di San Denis e sono stati evacuati il ​​17 novembre.

Le foto dei violenti sgomberi, pubblicate sui giornali e sui social network, hanno scatenato le proteste dei partiti di sinistra, nonché di coloro che sostengono la maggioranza del governo, le ONG e i sindacati. Anche il ministro dell’Interno Gerald Darmanen ha scritto su Twitter di essere “scioccato” dalle immagini dello sfratto. “Ho appena chiesto al capo della polizia di avere un rapporto dettagliato su quanto realmente accaduto, entro domani a mezzogiorno – ha aggiunto Darmanin – prenderò le decisioni sul caso non appena lo avrò ricevuto”.

Ministro della cittadinanza e dell’edilizia abitativa Marilyn Schiappa ed Emmanuel Wargon, In una dichiarazione congiunta Sono stati rilasciati martedì, scrivendo che i migranti dovrebbero essere trattati “con umanità e fratellanza”. Segretario del Partito socialista francese Olivier Faure, Ha scritto su Twitter Questo è stato “inseguire la miseria con i club”, mentre il portavoce dei socialisti, il rappresentante Boris Fallot, ha detto: Egli ha detto “Il governo sta venendo meno a tutti i suoi doveri, a cominciare da quelli dell’umanità”.

I governatorati di Parigi e Ile-de-France, che hanno gestito gli sgomberi, hanno risposto che “l’istituzione di questi campi organizzati da alcune associazioni non è accettabile”. La dichiarazione congiunta dei governatorati afferma che “tutte le persone che hanno bisogno di un alloggio sono invitate a frequentare centri diurni dove vengono presentate soluzioni adeguate alle loro condizioni”.

17 novembre a Saint-Denis Stato cancellato Un grande campo con più di 3.000 immigrati, anche in questo caso, la maggior parte afghani. Alcuni dei migranti sono stati successivamente trasportati in centri di accoglienza o palestre nell’Ile-de-France, ma da allora, secondo alcuni gruppi umanitari, tra le 500 e le 1.000 persone vagano per le strade della periferia di Parigi.

“Sono lasciati indietro e invisibili, ma hanno anche bisogno di una residenza, soprattutto nel mezzo di una crisi sanitaria”, ha detto Mael de Marcellus, coordinatore parigino di Utopia 56. Forze dell’ordine, ii il mondoApplicano il principio della “tolleranza zero” nei confronti dei campi di migranti nella capitale, deciso dal governatore della polizia di Parigi, Didier Lallmann, all’inizio dell’anno. Da allora, molti immigrati si sono trasferiti a Saint-Denis.

Martedì, i ministri Marlene Schiappa ed Emmanuel Warjon hanno confermato che 240 posti sono stati individuati dal governatore della regione Ile-de-France nei centri di accoglienza e nelle strutture di accoglienza di emergenza. I due ministri hanno affermato che “sono stati istituiti 10.000 posti dal 17 ottobre” e che “4.500 posti aggiuntivi per i richiedenti asilo saranno finanziati dal governo nel 2021”. “Sistemazione dei migranti a Saint-Ruelo, l’amministratore delegato di France Terre d’Asile, un’associazione umanitaria il cui obiettivo principale è sostenere i richiedenti asilo e difendere il diritto di asilo in Francia”, ha detto Delphine Roileau, amministratore delegato di France Terre d’Asile. La posta in gioco ».

READ  Proteste contro l'aborto in Polonia, i militari sul campo - il mondo

Berengar Vecoli

"Fanatico della TV. Pensatore. Bacon ninja. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Orgoglioso amante dei viaggi. Specialista del cibo."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close