Tecnologia

WhatsApp sfrutta il desiderio di passare a Signal e Skype dopo un controverso aggiornamento della privacy

Gli utenti di WhatsApp sono incoraggiati a passare a Signal e Skype in seguito Recentemente gli utenti hanno riferito che dovranno condividere i propri dati con Facebook.

Il Il sito di social networking FacebookIl servizio di messaggistica di proprietà ha ricevuto molte critiche dopo aver detto ai suoi oltre due miliardi di utenti che è necessario accettare di condividere i propri dati con il social network per continuare a utilizzare il servizio. Questi dati includono numeri di telefono, indirizzi IP, informazioni sul browser, livello della batteria e altro.

WhatsApp ha detto agli utenti tramite una notifica in-app: “Facendo clic su Accetto, accetti i nuovi termini, che entreranno in vigore l’8 febbraio 2021”. Puoi anche visitare il nostro Centro assistenza se preferisci eliminare il tuo account.

Chi non accetterà la privacy policy rinnovata entro l’8 febbraio non potrà utilizzare l’app.

Dopo questo cambiamento, che ha suscitato lamentele sui social media, il fondatore di Tesla Elon Musk si è rivolto a Twitter per invitare gli utenti a passare a Signal – Un messaggio che ha successivamente ritwittato Il CEO di Twitter Jack Dorsey.

Dopo che questo tweet è stato pubblicato, più di 100.000 persone hanno scaricato un tag dall’App Store e da Google Play, secondo i dati di Torre del sensore , Causa la sospensione temporanea del servizio.

“I codici di verifica sono attualmente in ritardo in molti fornitori di servizi perché molte nuove persone stanno cercando di unirsi a Signal al momento (riusciamo a malapena a registrare il nostro entusiasmo)”, ha detto Signal. “Stiamo lavorando con i vettori per risolvere questo problema il più rapidamente possibile. Sii paziente”.

Microsoft ha anche approvato WhatsApp, esortando gli utenti del servizio a scaricare invece Skype. In un tweet pubblicato dall’account Twitter ufficiale di Skype, ha affermato: “Skype rispetta la tua privacy. Ci impegniamo a mantenere la privacy dei tuoi dati personali e non li vendiamo a terzi”.

READ  Intesa Sanpaolo e Google raggiungono un accordo sul cloud regionale

Alessio Endrizzi

"Nerd dei viaggi. Amante dell'alcol freelance. Appassionato di caffè. Evangelista del web. Fanatico della birra per tutta la vita. Appassionato di cultura pop."

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close