22 stranieri rapiti da hotel messicano | Notizie sulla migrazione

22 stranieri rapiti da hotel messicano |  Notizie sulla migrazione

Le 38 persone rapite, compresi i messicani, sono state trovate sul ciglio della strada nello stato settentrionale di San Luis Potosi.

La polizia nel nord del Messico ha localizzato 38 persone, tra cui 22 haitiani e cubani, che sono state rapite da un hotel, hanno detto le autorità.

Il procuratore capo dello stato settentrionale di San Luis Potosi ha affermato che le vittime sono state trovate vive sul ciglio della strada martedì sera, apparentemente abbandonate dai loro rapitori.

Il procuratore Federico Garza Herrera ha affermato che il gruppo comprendeva 16 messicani e 22 stranieri, tra cui tre bambini e una donna incinta.

Non è stato subito chiaro se gli stranieri fossero richiedenti asilo o migranti. I primi rapporti suggerivano che alcuni fossero venezuelani. Le autorità per l’immigrazione stavano controllando il loro status nel paese mentre le autorità si affrettavano a dimostrare la motivazione del rapimento.

Il rapimento è avvenuto martedì mattina in un albergo della cittadina di Matehuala.

I pubblici ministeri hanno affermato che tre SUV con a bordo uomini armati sono arrivati ​​prima dell’alba al Sol y Luna Hotel e hanno rapito gli ospiti.

All’interno delle stanze sono stati ritrovati alcuni documenti di riconoscimento delle vittime. A quanto pare i rapitori hanno anche preso il diario degli ospiti dell’hotel.

I rapiti sono stati poi trovati dalla Guardia Nazionale e dalla polizia su una strada fuori Matehuala dopo che un chiamante ha detto che un gruppo di persone stava chiedendo aiuto sulla strada.

Viaggio pericoloso

Molti richiedenti asilo e migranti che sperano di raggiungere gli Stati Uniti affrontano grandi pericoli lungo la strada, con rapimenti, estorsioni, stupri e persino omicidi segnalati. Alcuni vengono arruolati per lavorare per i cartelli della droga che combattono per le rotte del traffico di droga.

READ  La figlia di 6 anni ruba dolci nel negozio, sua madre la ammanetta e le brucia le mani

Queste persone spesso sopportano l’urto delle lotte intestine tra gruppi criminali, con le bande che spesso applicano ai contrabbandieri una tassa per persona portata nel loro territorio.

Le bande rivali a volte si limitano a dirottare gruppi di richiedenti asilo e migranti da altri trafficanti.

A giugno, Human Rights First con sede a New York ha riferito che circa 3.300 richiedenti asilo e migranti bloccati in Messico da gennaio a causa delle politiche di frontiera statunitensi erano stati rapiti, violentati, trafficati o aggrediti. .

L’amministrazione del presidente Joe Biden ha utilizzato una regola sanitaria, citando la pandemia di coronavirus, per respingere la maggior parte delle persone dal confine. Tuttavia, ha permesso ai minori non accompagnati di entrare negli Stati Uniti.

Nel frattempo, l’amministrazione Biden aveva cercato di porre fine alla cosiddetta politica di “soggiorno in Messico” creata sotto l’ex presidente Donald Trump, che costringe le persone in cerca di asilo negli Stati Uniti ad aspettare in Messico mentre il loro caso viene trattato.

I tentativi di terminare il programma sono stati bloccati da un giudice distrettuale. L’appello alla Corte Suprema degli Stati Uniti contro la decisione dell’amministrazione Biden non ha avuto successo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega