“Al di là delle differenze politiche”: l’Italia produrrà il vaccino russo | Notizie sulla pandemia di coronavirus

“Al di là delle differenze politiche”: l’Italia produrrà il vaccino russo |  Notizie sulla pandemia di coronavirus

L’accordo apre la strada all’Italia per diventare il primo paese in Europa ad avere un sito di produzione Sputnik V.

La Russia ha firmato un accordo per produrre il suo vaccino contro il coronavirus Sputnik V in Italia, il primo contratto nell’Unione Europea, ha annunciato martedì la Camera di Commercio Italo-Russa.

L’accordo avrà bisogno dell’approvazione delle autorità di regolamentazione italiane prima che la produzione possa iniziare.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto martedì che la mossa aiuterà a soddisfare la domanda di sparatorie all’estero.

La Camera di Commercio Italo-Russa ha affermato che l’accordo significa la creazione del primo impianto di produzione di Sputnik V in Europa, che dovrebbe iniziare a lavorare entro luglio e produrre 10 milioni di dosi quest’anno.

“L’innovativo processo di produzione contribuirà a creare nuovi posti di lavoro e consentirà all’Italia di controllare tutta la produzione del composto”, ha affermato la camera in una nota.

I termini finanziari non sono stati pubblicati.

Le autorità russe stanno lavorando a 20 collaborazioni simili in Europa e il vaccino Sputnik V è stato registrato in 45 paesi in tutto il mondo, ha detto il gruppo.

“Questo accordo è il primo del genere con un partner europeo”, ha dichiarato Vincenzo Trani, capo della Camera. “Questo può essere definito un evento storico, che testimonia il buono stato dei rapporti tra i nostri Paesi e dimostra che le aziende italiane possono vedere oltre le differenze politiche”.

L’accordo è stato firmato con Adienne Srl, filiale italiana di un’azienda farmaceutica con sede in Svizzera, e Kirill Dmitriev, responsabile del fondo di investimento diretto russo che commercializza lo Sputnik V a livello internazionale.

READ  L'Ordine dei Figli d'Italia ne onora otto al galà da Vinci - Fra Noi

Dmitriev ha detto domenica alla stazione televisiva italiana RAI 3 che molte regioni in Italia erano ansiose di produrre il vaccino.

“Quello che offriamo è una vera partnership produttiva che creerà posti di lavoro in Italia, e tu potrai controllare il prodotto, perché sarà made in Italy, e questo prodotto non solo può salvare molte vite in Italia, ma può essere esportato “, ha detto.

I membri dell’UE spingono avanti lo Sputnik

La mossa dell’Italia arriva quando altri membri dell’Unione europea hanno dimostrato di non essere disposti ad aspettare che il regolatore dell’UE – l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) – conceda la sua approvazione allo Sputnik V.

Sputnik V è già stato approvato – o è in fase di valutazione per l’approvazione – in tre Stati membri dell’UE: Ungheria, Slovacchia e Repubblica ceca.

Funzionari dell’UE hanno affermato che Bruxelles potrebbe avviare negoziati con un produttore di vaccini se almeno quattro paesi membri lo richiedessero.

La scorsa settimana, l’EMA con sede ad Amsterdam ha lanciato una revisione in corso di Sputnik V, un passo fondamentale verso la sua potenziale approvazione come primo jab non occidentale da utilizzare nel blocco di 27 nazioni.

I risultati degli studi avanzati pubblicati sulla rivista medica The Lancet il mese scorso suggeriscono che Sputnik V è efficace quasi al 92%. I risultati sono stati in linea con i dati di efficacia riportati nelle prime fasi della sperimentazione, in corso a Mosca da settembre.

L’UE ha finora autorizzato tre vaccini: i vaccini Pfizer-BioNTech, Moderna e AstraZeneca-Oxford.

Un alto funzionario dell’EMA ha esortato i membri del blocco la scorsa settimana ad astenersi dall’approvare lo Sputnik V a livello nazionale mentre l’agenzia lo stava ancora esaminando, spingendo gli sviluppatori del vaccino a chiedere scuse pubbliche.

READ  Il governo italiano chiede l'approvazione parlamentare per un deficit maggiore

Il russo Peskov ha definito i commenti del funzionario dell’EMA “a dir poco inappropriati”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega