Biden afferma che intende annullare la licenza del gasdotto Keystone XL il primo giorno dell’assunzione, confermano le fonti

Biden afferma che intende annullare la licenza del gasdotto Keystone XL il primo giorno dell’assunzione, confermano le fonti

Il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato la sua intenzione di annullare la licenza del gasdotto Keystone XL in azione di gestione il primo giorno del suo mandato, fonti hanno confermato domenica a CBC News.

Una presunta nota informativa del team di transizione di Biden che menziona il piano è stata ampiamente rilasciata durante il fine settimana dopo che è stata condivisa dal team del nuovo presidente con le parti interessate statunitensi.

Le parole “Annulla la licenza del gasdotto Keystone XL” appaiono in un elenco di azioni esecutive presumibilmente programmate per il primo giorno della presidenza di Biden.

L’elenco presentato agli stakeholder è una versione più lunga di un elenco già riportato dai media basato su un promemoria rilasciato pubblicamente questo fine settimana dal capo dello staff di Biden Ronald Klain. Questo memo pubblicato da Klain non menzionava Keystone XL, ma ammoniva che il memo non era un elenco completo delle azioni pianificate.

Il team di Biden ha annunciato l’intenzione di firmare dozzine di ordini esecutivi nei primi giorni del mandato del nuovo presidente.

Azioni per il clima previste per il primo giorno

Includono una serie di politiche ambientali da adottare il primo giorno della sua presidenza, compreso il ritorno all’accordo di Parigi sul clima. La nota mostrata alle parti interessate ha portato alcuni ad aspettarsi che l’azione per il clima del primo giorno includesse la decisione di annullare il progetto di spedizione canadese di bitume.

Il primo ministro Justin Trudeau, durante la sua prima conversazione con Biden come presidente eletto a novembre, ha indicato di voler parlare di più su alcuni potenziali irritanti, in particolare Keystone XL e le politiche di acquisto degli Stati Uniti proposte da Biden.

READ  Paul Workman: A Letter from Sam the Dog to the Pets of US President Biden

Biden ha annunciato una tale cancellazione mesi fa, annunciando in un’intervista televisiva negli Stati Uniti e in dichiarazioni del suo team di campagna che intendeva cancellare Keystone XL.

Tuttavia, i promotori del progetto speravano che potesse riconsiderare una volta in carica.

L’ex dirigente di TC Energy Dennis McConaghy non è sorpreso che il progetto sia tra le prime decisioni della nuova amministrazione.

“Ho sempre detto che Biden si sarebbe immediatamente impegnato in questa cancellazione del permesso perché è qualcosa che deve fare in gran parte per soddisfare le aspettative della sua base politica e di molti dei suoi donatori”, ha detto McConaghy. a Kyle Bakx della CBC domenica.

Questa mossa probabilmente provocherebbe delusione per i giacimenti petroliferi canadesi, anche dopo tante altre battute d’arresto per il progetto negli ultimi dieci anni.

“Idealmente, il progetto avrebbe dovuto essere completato e commissionato sotto l’amministrazione Trump”, ha detto McConaghy. “È una cosa molto audace quella che fa l’amministrazione Biden”.

Tratto canadese di gasdotto in costruzione da mesi

Lo scorso anno il governo dell’Alberta ha deciso di investire circa 1,5 miliardi di dollari in azioni nel progetto, più altri miliardi in garanzie sui prestiti. Pertanto, la parte canadese del progetto è stata in costruzione per diversi mesi con circa 1.000 lavoratori nel sud-est dell’Alberta.

Il premier dell’Alberta Jason Kenney ha già affermato di ritenere che l’Alberta possa avere opzioni legali per recuperare i soldi dei contribuenti se il permesso viene annullato.

Kenney ha detto in una dichiarazione domenica pubblicato sui social network che è profondamente preoccupato che Biden possa revocare il permesso del gasdotto presidenziale.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità sulla situazione

“Ucciderebbe posti di lavoro su entrambi i lati del confine, indebolirebbe il fondamentale rapporto Canada-Stati Uniti e minerebbe la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, rendendo gli Stati Uniti più dipendenti dalle importazioni di petrolio da lì. “L’OPEC in futuro”, ha detto Kenney.

Kenney ha detto che se gli Stati Uniti revocano il permesso, “Alberta collaborerà con TC Energy per utilizzare tutte le vie legali disponibili per proteggere il proprio interesse nel progetto”.

GUARDA | Biden annullerebbe Keystone XL?

La cancellazione del permesso presidenziale sul gasdotto Keystone XL è un cambiamento di politica che il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso di fare. James Rajotte, rappresentante senior dell’Alberta negli Stati Uniti, spera che il progetto continuerà ad andare avanti, poiché è attualmente in corso, e che aiuterà a fornire il greggio dell’Alberta alle raffinerie americane. 7:28

Nel 2016, TC Energy ha intentato una causa multimiliardaria e un reclamo ai sensi dell’accordo di libero scambio nordamericano contro il governo degli Stati Uniti. L’azienda ha cambiato rotta dopo l’elezione del presidente Donald Trump.

TC Energy potrebbe ora adottare misure simili per evitare di lasciare Keystone XL a mani vuote dopo una dozzina di anni di battute d’arresto, miliardi di dollari spesi e migliaia di pagine di documenti.

“Ci sono rivendicazioni legali plausibili. Penso che tu debba dire che tutto questo è meno del 50% di colpi per riavere i tuoi soldi. Se questa è la fine della strada dipende dalla volontà degli investitori di rispettarla”. , ha detto a CBC James Coleman, professore associato di diritto dell’energia presso la Southern Methodist University in Texas.

READ  Ex governatore del Michigan incriminato nella crisi idrica di Flint del 2014

TC Energy deve ancora rispondere a una richiesta di commento da CBC News.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega