Come le “note adesive” hanno mostrato l’entusiasmo per il successo della stella del Manchester United

Come le “note adesive” hanno mostrato l’entusiasmo per il successo della stella del Manchester United

Il centrocampista del Manchester United Bruno Fernandez ha usato una “stanza coperta di foglietti adesivi” per imparare l’italiano nei suoi primi giorni da calciatore, secondo l’ex presidente dell’Accademia Novara Mauro Borghiti.

Borgti ha intervistato Fernandez A 17 anni lo ha portato dal Boavista alla squadra italiana, Novara, che ora risiede in terza divisione.

Ricorda come il nazionale portoghese è riuscito a imparare l’italiano in due mesi e ha giocato in prima squadra in sei mesi.


Funzionalità: 23 club della Premier League classificati in un anno senza fan


“A quel tempo ero responsabile del settore giovanile, quindi ho lasciato Novara e sono andato a vederlo giocare. Era sabato pomeriggio”, ha detto Burgetti. Gazzetta dello Sport (Attraverso Guarda lo sport).

“Ricordo il carattere e la mancanza di coscienza. Giocare una partita normale con i ragazzi più grandi. Bruno ha 94 anni, gli altri 93”.

“So che c’erano altre squadre, ma non credo che gli piacesse. Forse eravamo più spericolati di altri, chissà, l’abbiamo comprato per 40.000 euro”.

Aveva imparato la lingua in due mesi, aveva una stanza ricoperta di foglietti adesivi con frasi in italiano, e camminava per la stanza e ripeteva.

“Ricordo la prima partita in casa contro la Sampdoria Primavera. Noce moscata, calci esterni, tacchi posteriori, anche rapuna. Mi aspettavo sempre qualcosa di eccezionale, tanto che dopo sei mesi tra le giovanili è passato in prima squadra in seconda divisione. . “

In un’altra intervista con Calcio Italia A novembre, Borghiti ha insistito sul fatto che il centrocampista del Manchester United era rimasto modesto nonostante la sua fama e fortuna.

READ  Guarda: il trailer di "Luca" della Pixar è una calda vacanza italiana con un tocco di mostro marino

“Soprattutto aveva una grande personalità, che è ciò che lo contraddistingue ora perché gioca a calcio ai massimi livelli”, ha detto Borghiti. “Per quanto ne so, eravamo l’unica società che voleva ingaggiarlo in quel momento e ha accettato subito la nostra offerta.

“Ha lavorato sodo, cercando di imparare subito l’italiano, è entrato a far parte del gruppo ed è stato subito accolto perché ha saputo instaurare buoni rapporti con i compagni.

Ha avuto ottimi rapporti con tutti i personaggi di Novarello. A volte la sua mamma o la sua ragazza vengono a trovarlo. Era una persona di una certa profondità. Fama e fama non sono cambiate “.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega