Gli ultimi due prigionieri palestinesi fuggiti si arrendono alle forze israeliane | Notizie dal carcere

Gli ultimi due prigionieri palestinesi fuggiti si arrendono alle forze israeliane |  Notizie dal carcere

La polizia ha detto che i due uomini, fuggiti il ​​6 settembre, sono stati trovati nella parte orientale della città di Jenin.

Israele afferma di aver catturato gli ultimi due prigionieri palestinesi fuggiti da un carcere di massima sicurezza più di 10 giorni fa.

La fuga ha imbarazzato l’establishment della sicurezza israeliano, ma ha deliziato i palestinesi che vedono i membri dei gruppi armati imprigionati da Israele come eroi nella lotta per la creazione di uno stato in Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est. catturati da Israele nella guerra in Medio Oriente del 1967.

Gli uomini, gli ultimi dei sei fuggiti dalla prigione di Gilboa il 6 settembre, sono stati trovati nella parte orientale della città di Jenin, ha detto domenica la polizia su Twitter.

L’esercito ha detto che gli uomini si sono arresi “dopo essere stati circondati dalle forze di sicurezza” agendo sull’intelligence. I palestinesi di Jenin si sono scontrati con le truppe israeliane mentre attaccavano la città domenica scorsa, hanno detto i residenti.

L’IDF ha detto che gli scontri sono scoppiati quando le forze si sono ritirate, con i residenti che hanno lanciato pietre ed esplosivi contro le truppe che hanno risposto con armi da fuoco.

La polizia israeliana ha identificato gli uomini come Ayham Nayef Kamamji e Munadel Yacoub Infaat. Kamamji, 35 anni, è stato arrestato nel 2006 e sta scontando l’ergastolo, mentre Infeiat, 26 anni, è stato arrestato nel 2019, secondo il Palestine Prisoners Club.

“I due sabotatori, Nayef Kamamji e Munadel Yacoub Infaat, si sono arresi dopo che l’esercito e la polizia hanno circondato la casa in cui si nascondevano a Jenin”, ha detto il portavoce dell’esercito israeliano Avichay Adraee.

READ  L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy condannato per corruzione. Ecco cosa dovrà affrontare dopo

Fouad Kamamji, il padre di Ayham, ha raccontato all’Associated Press che suo figlio lo ha chiamato quando le truppe israeliane hanno circondato la casa e ha detto che si sarebbe arreso “per non mettere in pericolo i proprietari della casa.

I sei palestinesi sono fuggiti dalla prigione di massima sicurezza israeliana scavando un tunnel sotto un lavandino nella loro cella, usando cucchiai, piatti e persino il manico di un bollitore. Due sono stati ripresi il 10 settembre e altri due il giorno successivo.

I loro avvocati affermano che gli uomini hanno iniziato a lavorare al tunnel lo scorso dicembre.

L’audace fuga ha dominato per giorni le cronache e ha suscitato aspre critiche nei confronti del servizio carcerario israeliano.

I palestinesi hanno manifestato a sostegno degli uomini nella Cisgiordania occupata ea Gerusalemme est. Anche i membri della minoranza araba israeliana, che spesso si identificano come palestinesi, hanno mostrato sostegno agli uomini, con ulteriori proteste previste per domenica successiva.

Il primo ministro Naftali Bennett ha elogiato le varie forze di sicurezza israeliane che hanno lavorato per riprendere gli uomini per “un’operazione impressionante, sofisticata e rapida”.

“Ciò che è andato in pezzi, è possibile correggerlo”, ha detto Bennett.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega