I governanti militari del Myanmar hanno ordinato divieti su Twitter, Instagram “fino a nuovo avviso”, Telecom News ed ET Telecom

I governanti militari del Myanmar hanno ordinato divieti su Twitter, Instagram “fino a nuovo avviso”, Telecom News ed ET Telecom
Di Fanny Botkin

La società di telecomunicazioni norvegese Telenor ha detto venerdì che i nuovi governanti militari del Myanmar hanno ordinato agli operatori di telefonia mobile e ai fornitori di servizi Internet di bloccare l’accesso a Twitter e Instagram nel paese fino a nuovo avviso.

Il governo aveva già ordinato ai fornitori di servizi Internet giovedì di bloccare Facebook, che rappresenta la metà della popolazione di 54 milioni di utenti, fino al 7 febbraio.

Il ministero delle Comunicazioni e dell’Information Technology non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento, ma in precedenza aveva affermato di aver bloccato Facebook per motivi di “stabilità”.

Una portavoce di Twitter, che sta subendo anche pressioni da parte delle autorità indiane, ha detto di essere “estremamente preoccupata per la questione di vietare i servizi Internet in Myanmar”.

“Mina il dialogo pubblico e il diritto delle persone di far sentire la propria voce. L’Internet aperta è sempre più minacciata in tutto il mondo. Continueremo a chiedere la fine dei devastanti blocchi guidati dal governo”, ha detto.

Un portavoce di Facebook ha confermato il divieto su Instagram.

“Esortiamo le autorità a ripristinare i contatti in modo che le persone in Myanmar possano comunicare con familiari e amici e accedere a informazioni importanti”, ha detto a Reuters.

In una dichiarazione, Telenor ha espresso “grave preoccupazione” per la direttiva e ha affermato di aver contestato la sua necessità alle autorità.

Dopo il divieto di Facebook, migliaia di persone in Myanmar si sono riversate su Twitter e Instagram per esprimere la loro opposizione alla presa del potere militare di lunedì e alla rimozione e all’arresto del leader eletto Aung San Suu Kyi.

READ  Acquisti con punti vendita senza commissioni fino a 5 €: arriva l'accordo

Molte persone usano i social media e gli hashtag pro-democrazia per criticare la presa del potere da parte dei militari e invocare proteste pacifiche fino all’esito delle elezioni di novembre, che il partito di Suu Kyi ha vinto a schiacciante maggioranza, viene rispettato.

Gli hashtag #RespectOurVotes, #HearTheVoiceofMyanmar e #SaveMyanmar hanno visto centinaia di migliaia di interazioni entro venerdì, secondo il brand tracker BrandMentions.

L’esercito ha fatto affermazioni infondate che l’elezione di Suu Kyi e dell’NLD era stata truccata. La commissione elettorale ha detto che il voto è stato equo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega