Il boss della mafia italiana in isolamento vince il diritto di ascoltare musica nella sua cella

Il boss della mafia italiana in isolamento vince il diritto di ascoltare musica nella sua cella

Un tribunale italiano ha stabilito il diritto del leader mafioso, in prigione da più di 20 anni, di ascoltare musica nella sua cella.

Domenico Stresioglio, 48 anni, ha richiesto un lettore CD per la sua cella, ma le autorità carcerarie di Sassari, in Sardegna, hanno rifiutato la richiesta.

Ha impugnato la sentenza e un tribunale di Sassari si è pronunciato a suo favore, affermando che ascoltare la musica è un diritto umano fondamentale.

Il tribunale ha indicato che Strisciuglio, un leader mafioso della Puglia meridionale, aveva accesso a diversi canali televisivi ma ha affermato di non essere “in grado di soddisfare chi ha interesse ad ascoltare musica”.

Strisciuglio, ex uomo forte mafioso del porto di Bari sulla costa adriatica, è in carcere dal 1999 dopo essere stato condannato a 22 anni di carcere per omicidio e altri crimini.

La corte ha stabilito che, nonostante il suo passato violento, aveva “il diritto di impegnarsi in attività culturali”.

La corte ha detto che questo era molto rilevante dato che lo Strisciuglio è detenuto sotto il sistema carcerario più severo italiano.

Il sistema, progettato per ridurre il rischio che le bande mafiose continuino a comunicare con il mondo esterno, prevede l’assenza di attività culturali, di intrattenimento o sportive, il divieto di ricevere pacchi e l’assenza di associazione con altri detenuti. Le visite dei familiari sono rare e i detenuti vengono posti in isolamento.

Nel 2019, Strisciuglio ha vinto un’altra causa quando ha sostenuto con successo che avrebbe dovuto essere autorizzato a guardare la TV dopo mezzanotte, se lo avesse voluto.

Un tribunale ha stabilito che i tentativi delle autorità carcerarie di limitare la sua visione equivalgono a un “sacrificio irragionevole” per un detenuto che è stato tenuto nella sua cella “per almeno 21 ore al giorno”.

READ  Sound frames, amico di Bruzio: "Adesso sono con lui per forza. Il mio progetto è la separazione"

Strisciuglio era il capo di un clan all’interno del mondo criminale noto come la camorra di Bari, da non confondere con la più famosa camorra di Napoli. I clan criminali di Bari sono coinvolti in estorsioni, rapine e traffico di droga.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega