Il professore dell’Università di Harvard afferma che l’oggetto ronzato dalla Terra potrebbe provenire da uno scienziato alieno: Barrie 360, Barrie 360

Il professore dell’Università di Harvard afferma che l’oggetto ronzato dalla Terra potrebbe provenire da uno scienziato alieno: Barrie 360, Barrie 360

Un professore di Harvard spiega che probabilmente non siamo soli nell’universo. Il nuovo libro dell’astronomo Avi Loeb “Extraterrestrial” esamina il volo del 2017 di un oggetto spaziale che ritiene fosse davvero fuori dal mondo.

“All’inizio la gente pensava: ‘Beh, deve essere una roccia, proprio come gli asteroidi o le comete che abbiamo visto prima all’interno del sistema solare'”, ha detto Loeb. CBSN Boston Paula in questo. “Ma man mano che ottengono più dati, sembra molto strano.”

L’oggetto simile a un sigaro visto dai telescopi è stato chiamato “Oumuamua” – che significa “un messaggero dal lontano passato” alle Hawaii.

I ricercatori dell’epoca dissero che era dieci volte la sua larghezza e viaggiava a 196.000 mph.

“Non sembrava essere colpevole”, ha detto Loeb, “eppure si è comportato come qualcosa che ha avuto una spinta in più”.

La NASA ha confermato È “il primo oggetto visto nel nostro sistema solare è noto per aver avuto origine altrove”, ma ha detto che le sue origini sono sconosciute.

Loeb sostiene nel suo libro che l’oggetto potrebbe essere stato detriti da una tecnologia spaziale avanzata, una spazzatura aliena da diversi anni luce di distanza. Forse era una specie di “vela leggera” spinta dalla luce solare, una tecnologia che gli esseri umani stanno attualmente sviluppando per esplorare lo spazio.

“Potrebbe esserci un sacco di spreco di spazio o potrebbe esserci una sonda”, ha detto. “Non lo sappiamo perché non abbiamo raccolto dati sufficienti, prove sufficienti, e avverto tutti di cercare cose del genere in modo da poterle controllare più attentamente la prossima volta”.

Loeb ha detto che era tempo che i ricercatori cercassero potenziali “messaggi in una bottiglia” come Oumuamua piuttosto che cercare solo segnali radio come prova di altre civiltà.

READ  Studio: le scimmie Marmoset origliano e comprendono le conversazioni tra scimmie

Ha detto che le sue idee non sono al momento insolite nella comunità scientifica – parlare di potenziale intelligenza extraterrestre è “fuori dall’ordinario, e non dovrebbe esserlo”.

Ha detto: “Dovremmo essere di mentalità aperta e cercare prove piuttosto che presumere che tutto ciò che vediamo nel cielo debba essere rocce”.

Per coloro che dubitano della presenza aliena, Loeb dice di considerare le possibilità.

Disse: “Sappiamo che metà delle stelle simili al sole hanno un pianeta delle dimensioni della Terra all’incirca alla stessa distanza dalla stella, quindi potrebbero avere acqua liquida sulla superficie – questa è la chimica della vita”.

“Ciò significa che se tiri i dadi miliardi di volte nella Via Lattea, potremmo non essere soli, inoltre, forse non siamo il miglior biscotto del barattolo, il ragazzo più intelligente del blocco.”

Immagine degna di nota: impressione dell’artista di “Oumuamua” ESO / M. Kornmeiser

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega