La Francia definisce l’accordo sottomarino Australia-Stati Uniti “enorme errore”

La Francia definisce l’accordo sottomarino Australia-Stati Uniti “enorme errore”

CANBERRA, AUSTRALIA – L’ambasciatore francese in Australia sabato ha definito la cancellazione a sorpresa dell’Australia di un importante contratto sottomarino a favore di un accordo con gli Stati Uniti un “enorme errore”, facendo una protesta finale quando l’inviato è stato richiamato dal Paese in uno scoppio di rabbia senza precedenti tra gli alleati.

Jean-Pierre Thebault ha espresso i suoi commenti mentre lasciava la sua residenza nella capitale pandemica bloccata di Canberra.

“È stato un errore enorme, una cattiva gestione della partnership”, ha detto Thebault, spiegando che l’accordo sulle armi tra Parigi e Canberra doveva essere basato “su fiducia, comprensione reciproca e sincerità”.

Venerdì Parigi ha richiamato i suoi ambasciatori in Australia e negli Stati Uniti per protestare contro un accordo tra Stati Uniti, Australia e Gran Bretagna per fornire all’Australia una flotta di almeno otto sottomarini nucleari.

Thebault ha lasciato l’Australia su un volo per Doha, in Qatar, circa 17 ore dopo l’annuncio di Parigi.

L’accordo Usa annulla un contratto da 90 miliardi di dollari australiani (66 miliardi di dollari) con Naval Group, a maggioranza dello Stato francese, firmato nel 2016, per la costruzione di 12 sottomarini convenzionali diesel-elettrici.

“Vorrei poter imbattermi in una macchina del tempo ed essere in una situazione in cui non ci siamo trovati in una situazione così incredibile, imbarazzante, inadeguata e non australiana”, ha aggiunto l’ambasciatore francese.

L’ufficio del ministro degli Esteri australiano Marise Payne ha precedentemente rilasciato una dichiarazione in risposta al richiamo del diplomatico e rilevando il “rammarico” di Canberra per il ritiro del suo alleato da parte dell’alleato.

“L’Australia comprende la profonda delusione della Francia per la nostra decisione, che è stata presa in conformità con i nostri chiari e comunicati interessi di sicurezza nazionale”, afferma la nota. Ha aggiunto che l’Australia apprezza la sua relazione con la Francia e attende con impazienza futuri impegni insieme.

READ  Danimarca, il visone è stato ucciso per riportare Covid fuori dalla terra

Payne e il segretario alla Difesa Peter Dutton sono attualmente negli Stati Uniti per colloqui annuali con le loro controparti americane e il primo con l’amministrazione del presidente Joe Biden.

Prima di essere richiamato, l’emissario francese Thébault ha dichiarato venerdì di aver scoperto l’accordo sui sottomarini americani: “Come tutti, grazie alla stampa australiana”.

“Non ci è mai stato detto di cambiamenti sostanziali”, ha detto Thebault. “C’erano molte opportunità e molti canali. Non è mai stato menzionato un cambiamento del genere”.

Dopo che l’accordo con gli Stati Uniti è stato reso pubblico questa settimana, il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato di aver detto al presidente francese Emanuel Macron a giugno che c’erano “problemi molto reali sul fatto che una capacità di sottomarino convenzionale” avrebbe soddisfatto le esigenze di sicurezza strategica dell’Australia nell’Indo-Pacifico.

Morrison non ha fatto specifico riferimento al massiccio accumulo militare in Cina che ha subito un’accelerazione negli ultimi anni.

Morrison era a Parigi di ritorno da un vertice del Gruppo dei Sette in Gran Bretagna, dove ha incontrato i futuri partner dell’alleanza Biden e il primo ministro britannico Boris Johnson. Thebault ha detto di aver partecipato anche all’incontro con Macron e Morrison.

Morrison ha menzionato “che ci sono stati cambiamenti nella situazione regionale”, ma non ha fornito alcuna indicazione che l’Australia stesse considerando di passare alla propulsione nucleare, ha affermato Thebault.

“Tutto doveva essere fatto in piena trasparenza tra i due partner”, ha aggiunto.

Thebault ha affermato che le difficoltà con il progetto erano normali date le sue dimensioni e i significativi trasferimenti di tecnologia.

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha affermato in una nota venerdì che il richiamo dei due ambasciatori, su richiesta di Macron, “è giustificato dall’eccezionale gravità degli annunci” fatti da Australia e Stati Uniti.

READ  Rudy Giuliani, da eroe sindaco dell'11 settembre a corriere.it sformato

Le Drian ha affermato che la decisione dell’Australia di abbandonare l’acquisto di sottomarini a favore di sottomarini nucleari costruiti con tecnologia statunitense è “un comportamento inaccettabile tra alleati e partner”.

Il deputato senior dell’opposizione Mark Dreyfus ha invitato il governo australiano a ripristinare le relazioni con la Francia.

“L’impatto sulle nostre relazioni con la Francia è preoccupante, soprattutto come paese con importanti interessi nella nostra regione”, ha affermato Dreyfus.

“I francesi sono rimasti sconcertati da questa decisione e il signor Morrison avrebbe dovuto fare molto di più per proteggere il rapporto”, ha aggiunto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega