Mario Draghi accetta il mandato per formare il nuovo governo italiano | Italia

Mario Draghi accetta il mandato per formare il nuovo governo italiano |  Italia

Mario Draghi, l’ex capo della Banca centrale europea, ha accettato un mandato per cercare di formare un nuovo governo italiano mentre il paese cerca una via d’uscita dalla crisi politica innescata dal crollo della sua ultima coalizione.

Draghi, soprannominato “Super Mario” per il suo ruolo nel salvare la moneta unica europea, dovrà galvanizzare il sostegno in parlamento per costruire rapidamente un’amministrazione tecnica necessaria per gestire la pandemia di coronavirus e rilanciare la sua martoriata economia.

Draghi è stato convocato mercoledì per incontrare il presidente italiano Sergio Mattarella dopo che i partner della coalizione al governo non sono riusciti a formare la maggioranza in seguito alle dimissioni di Giuseppe Conte da primo ministro la scorsa settimana.

“Ringrazio il presidente della repubblica per la fiducia che mi ha riposto”, ha detto Draghi in un breve discorso al termine della riunione. “Superare la pandemia, completare la campagna di vaccinazione, soddisfare i bisogni dei cittadini e rilanciare il Paese sono le nostre sfide. Abbiamo risorse straordinarie provenienti dall’UE e possiamo fare molto per il futuro del Paese. “

L’Italia riceverà più di 200 miliardi di euro dal fondo di stimolo dell’UE, la quota maggiore tra gli Stati membri.

La Borsa di Milano ha fatto guadagnare all’inizio della seduta di mercoledì dopo che la sera prima era stata confermata la notizia dell’incontro di Mattarella con Draghi. Mattarella ha escluso la convocazione di elezioni anticipate, aggiungendo che era necessario un governo tecnico “di alto livello” per governare il Paese.

La crisi è scattata quando l’ex premier Matteo Renzi ha ritirato la sua piccola festa di Italia Viva maggioranza al potere a gennaio a causa degli scontri sulla gestione della pandemia da parte del governo e del piano di spendere soldi dal fondo di stimolo. Renzi, il cui partito non ha sostenuto la formazione di una nuova maggioranza sotto Conte, ha più volte suggerito Draghi come persona ideale per guidare un nuovo governo.

READ  Storia: “Oggi va bene dare un rinfresco, compenso subito”. Renzi attacca: non siamo sì uomo

“Adesso è il momento della sobrietà”, ha scritto su Facebook. “Niente più polemiche. Vivi l’italia. “

Draghi ha detto mercoledì di essere convinto che “l’unità emergerà” dal dialogo con i partiti politici e i gruppi parlamentari. Tuttavia, non è noto se otterrà l’ampio sostegno necessario dalle forze politiche.

Il Movimento Cinque Stelle (M5S), il più grande partito in parlamento, ha detto che non sosterrebbe un’amministrazione tecnica guidata da Draghi, sostenendo che un governo politico fosse l’unica soluzione. Il Partito Populista è emerso come una forza potente in parte in reazione all’ultimo governo tecnocratico italiano.

Nicola Zingaretti, leader del Partito Democratico di centrosinistra, ha detto che incontrerà i leader del M5S e di Free and Equal, un piccolo gruppo di sinistra dell’alleanza. “La nomina di Draghi apre una nuova fase che potrebbe sollevare il Paese dall’incertezza creata da una crisi irresponsabile e assurda”, ha detto.

Matteo Salvini, il leader della Lega di opposizione di estrema destra, e Giorgia Meloni, a capo dei fratellini di estrema destra italiani, hanno entrambi ribadito la richiesta di elezioni anticipate. Parlando a nome di entrambi i partiti e del conservatore Forza Italia, che sono alleati, Salvini ha detto che i tre, tuttavia, non avranno pregiudizi nei loro incontri con Draghi e presenteranno proposte politiche prima di decidere cosa fare in parlamento.

“Vogliamo vedere un piano serio per tagliare le tasse e la burocrazia, piani per le scuole, progetti di costruzione da aprire – e ovviamente una prospettiva di voto”, ha twittato.

A sostenere il piano è apparso anche il leader di Forza Italia e l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ricordando la sua “stima di lunga data” per Draghi.

READ  Coronavirus, coprifuoco nel Lazio: l'ordinanza della regione - Corriere.it

L’ultima volta che un tecnocrate è stato nominato in Italia è stato nel 2011, quando Mario Monti è stato incaricato di tirare fuori il paese da una grave crisi del debito che ha portato alle dimissioni di Berlusconi.

Il giornalista della Stampa Massimo Giannini ha scritto mercoledì che la nomina di Draghi è “l’unica speranza per l’Italia”. “Possiamo solo sperare che funzioni”, ha aggiunto. “Poiché questa è l’ultima speranza, dobbiamo garantire un futuro migliore ai nostri figli. Non vogliamo nemmeno immaginare che le parti, dopo l’imbarazzo fino ad ora, possano ancora sfuggire alle loro responsabilità.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega