Nuove accuse in preparazione contro la donna per presunto furto del computer di Nancy Pelosi, dice il pubblico ministero

Nuove accuse in preparazione contro la donna per presunto furto del computer di Nancy Pelosi, dice il pubblico ministero

Una donna della Pennsylvania accusata di essere entrata illegalmente nel Campidoglio degli Stati Uniti durante la rivolta del 6 gennaio sarà probabilmente accusata di aver rubato un computer dall’ufficio del presidente della Camera Nancy Pelosi, ha detto un procuratore federale martedì. Tribunale.

Il giudice di pace degli Stati Uniti Martin Carlson a Harrisburg, in Pennsylvania, ha detto che sta valutando la libertà su cauzione e prevede di tenere un’udienza preliminare giovedì nel caso di Riley June Williams.

Williams è accusato di violazione di domicilio, nonché ingresso violento nel Campidoglio e condotta disordinata, entrambi reati, ed è detenuto nella prigione della contea di Harrisburg. Ha parlato solo brevemente durante la mezz’ora di procedimento ed è stata rappresentata da un difensore pubblico.

Le autorità federali stanno preparando due nuove accuse di furto di proprietà del governo e favoreggiamento del residente di Harrisburg, ha detto a Carlson il vice procuratore degli Stati Uniti Christian T. Haugsby. Queste accuse devono ancora essere approvate da un giudice di Washington, ha detto.

L’FBI ha detto che un testimone che afferma di essere un ex di Williams ha detto che gli amici hanno mostrato a questa persona un video di Williams che prende un laptop o un disco rigido dall’ufficio di Pelosi durante la violazione del Campidoglio degli Stati Uniti da parte degli agenti di polizia. sostenitori del presidente Donald Trump.

L’informatore ha affermato che Williams intendeva inviare il dispositivo a un amico in Russia che intendeva venderlo al servizio di intelligence estero di quel paese, ma quel piano è fallito e ha ottenuto il dispositivo o l’ha distrutto, hanno detto gli investigatori negli atti del tribunale.

READ  Colpo di stato in Myanmar: imposto nuovo taglio a Internet mentre le truppe eliminano i manifestanti del Myanmar

Il vice capo di stato maggiore di Pelosi, Drew Hammill, ha confermato due giorni dopo l’attacco al Campidoglio che un computer portatile utilizzato solo per le presentazioni era stato prelevato da una sala conferenze.

Due accuse di reato pendenti

Haugsby ha detto a Carlson che i pubblici ministeri di Washington intendono presentare due accuse di reato contro Williams, ma i documenti devono ancora essere approvati da un giudice federale. Haugsby ha sostenuto che la Williams non dovrebbe essere rilasciata su cauzione in attesa del processo, dicendo che potrebbe fuggire o tentare di ostacolare la giustizia.

Carlson ha programmato l’udienza preliminare e la revisione della cauzione per giovedì mattina. L’avvocato di Williams, Lori Ulrich, ha chiesto il suo rilascio e contro il ritardo.

Il padre di Williams, che vive nel sobborgo di Harrisburg di Camp Hill, ha detto alle forze dell’ordine locali che lui e sua figlia sono andati a Washington il giorno della protesta ma non sono rimasti insieme. Secondo l’FBI, si sono poi incontrati per tornare a Harrisburg.

Il furto di dispositivi elettronici dagli uffici del Congresso è stata una preoccupazione persistente dopo l’assalto del 6 gennaio a Capitol Hill da parte dei sostenitori di Trump, che si sono dimessi mercoledì.

Dozzine di sospetti sono stati arrestati da quando una folla acclamata da Trump ha attaccato il Campidoglio nel tentativo di fermare la certificazione della vittoria elettorale del presidente eletto Joe Biden. Molti hanno scattato video e foto di se stessi prendendo parte alla furia.

Trump è stato messo sotto accusa la scorsa settimana dalla Camera per incitamento alla rivolta e ora sta affrontando un processo al Senato.

READ  Johnny Depp perde la causa contro Sun che ha definito "il racket della moglie" - Corriere.it

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega