• Redazione

E la Curva Sud ricorda in inglese il piccolo Alfie


Altra bella dimostrazione di sensibilità data dalla Curva Sud Benevento questo pomeriggio. Durante il match contro l’Udinese è stato infatti esposto uno striscione che recitava in inglese “Where there is love there is live. Alfie lives” (tradotto: “Dove c’è amore c’è vita. Alfie vive”): frase del Mahatma Gandhi contenente un chiaro riferimento al piccolo Alfie Evans, il bambino inglese di meno di 2 anni deceduto proprio ieri a Liverpool a causa di una patologia neuro-degenerativa associata ad una grave forma di epilessia, la cui storia ha colpito molto l’opinione pubblica ed è stata anche in Italia al centro di dibattiti politico-mediatici nei giorni scorsi. I numerosi appelli fatti via social di dedicare un piccolo ricordo ad Alfie sono stati quindi recepiti dal cuore del tifo sannita, che oltre a sostenere come sempre la squadra, peraltro già retrocessa, ha dato un’altra prova di grande umanità anche nei confronti delle vicende extrasportive.

Questa la foto dello striscione e il messaggio pubblicato successivamente su Facebook dalla Curva Sud Benevento sulla propria pagina ufficiale:

*Where there is love there is life. Alfie lives* Alfie Evans si è spento ieri notte alle ore 2.30, nella sua stanza all’Alder Hey Children’s Hospital and Charity di Liverpool dove era ricoverato da diverso tempo. Nato nel maggio 2016, dal mese di dicembre dello stesso anno, Alfie era ricoverato all’Alder Hey Children’s Hospital di Liverpool (un ospedale specializzato nella cura di malattie pediatriche rare) perché affetto da una malattia neuro-degenerativa associata ad una grave forma di epilessia. Dopo un anno e mezzo di cure nella Critical Care Unit, i medici dell’equipe che seguiva Alfie, prospettarono ai genitori la possibilità di sospendere le cure ed i trattamenti che mantenevano in vita Alfie. Non spetta certo a noi entrare nel merito di polemiche di matrice politica e mediatica. Il nostro messaggio è chiaramente rivolto alla famiglia di Alfie. Una famiglia che ha saputo affrontare e vivere la sofferenza immensa di un dolore insopportabile. Non è casuale la scelta della frase esposta sullo striscione: “dove c’è amore c’è vita” di Mahatma Gandhi. Alfie ha vissuto e continuerà a vivere grazie alla lotta di Kate e Thomas. Un amore immenso, vero, disinteressato e ricco di sentimenti reali. Non vogliamo neanche discutere su chi possa o meno decidere la sorte di un uomo. Sembra superficiale ed alquanto inverosimile regalare ad un bambino giorni di agonia profonda. Nell’amore, nella lotta per un ideale, nel seguire semplicemente un’emozione, nel tornare a casa con gli occhi umidi di passione: c’è vita. La vita è tutto quello che animiamo con la nostra coscienza. Tutto può vivere o morire se siamo noi a deciderlo. Ad ognuno spetta la scelta tra queste due variabili. È una scelta d’animo, singolare,non giudicabile e come tale va rispettata. Ed ora,non possiamo che ringraziarti piccolo Alfie: ci hai insegnato a vivere.

Curva Sud Benevento


2 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com