• Redazione

Vigorito: «Sabato ci saluteremo col sorriso, ripartiamo dall’unione tra squadra, società e tifoseria


Il presidente del Benevento Oreste Vigorito è intervenuto telefonicamente questa sera durante la trasmissione tv “Ottogol”.

Queste alcune sue dichiarazioni che hanno spaziato dalle aspettative sul prossimo campionato alle agevolazioni sui biglietti per l’anno prossimo, con una chiosa finale anche sul futuro di De Zerbi: “Ho deciso di attuare l’incentivazione sui biglietti per la partita di sabato per offrire un ringraziamento ai tifosi e per dimostrare che quando c’è feeling e partecipazione noi facciamo il nostro per lasciare la squadra vicino ai tifosi e i tifosi vicino alla squadra. Sabato ci saluteremo col sorriso, un po’ spento perchè si chiudono i riflettori su una cosa bella ma comunque un sorriso, e deve essere da insegnamento per il futuro. Sarà un arrivederci alla Serie A? Io non faccio promesse, prendiamo atto di essere stati sconfitti sul campo: come fu quando perdemmo il primo playoff in Serie C, anche oggi sappiamo che abbiamo un percorso da fare. Noi cominciamo i viaggi sempre avendo una meta, non nascondiamo le intenzioni perchè sanno tutti che noi partecipiamo sempre per competere con tutti. Ma non partiamo con l’incubo della Serie A…si ritiene che chi scende dalla A sia poi destinato a tornare in A, ma non è così, si hanno le stesse difficoltà degli altri. Quando sono arrivato erano 80 anni che si aspettava di andare in B, e dopo due anni eravamo già a fare la finale per la B. Dal 2009 non abbiamo mai lesinato impegni, investimenti e sacrificio personale, eppure c’è stato un momento in cui c’è stato addirittura rimproverato di non voler andare in B. Noi ci iscriviamo sempre ai campionati per andare da qualche parte e diamo il massimo impegno, poi i campionati si vincono per tanti motivi, coincidenze fortunate, adesso la Var…faremo sicuramente il massimo che siamo in grado di fare come abbiamo fatto fino ad oggi ma non facciamo promesse. La promessa è sull’impegno, non sui risultati. Faremo di tutto per occupare i posti più alti perchè fa parte del nostro Dna, ma non chiedeteci oggi di tornare in A perchè siamo tornati in B, sarebbe un grande errore che inquinerebbe l’ambiente e ci caccerebbe più indietro. Noi dobbiamo prendere da quest’anno l’esperienza che abbiamo maturato e metterla al servizio della nostra ambizione, senza diventare presuntuosi. Il prossimo anno quello che desidero è avere l’unione che si è creata tra tifoseria, squadra e società: se ci sarà questa collaborazione nulla ci sarà precluso. Quest’anno abbiamo riconquistato l’amore della gente e la voglia di stare insieme e non dobbiamo perderlo, da questo campionato è ciò che mi porto dietro. Preferisco essere tornato in B con un pubblico così piuttosto che rimanere in A con le contestazioni. Confermo che sto studiando per l’anno prossimo una serie di iniziative per favorire la presenza allo stadio delle famiglie, come ad esempio assegnare la curva Nord alle famiglie. Ciò che è sicuro è che il prezzo del biglietto non sarà più un ostacolo per chi vorrà venire allo stadio. Sarà un anno in cui i tifosi potranno stare vicini alla squadra, questo è un mio impegno”. Infine sul futuro di De Zerbi a Benevento ha dato delle precise indicazioni: “In questi giorni abbiamo parlato molto, forse troppo. Credo che le persone che hanno avuto la fortuna di vivere le emozioni di quest’anno devono dire poche cose. Se non si capiscono subito, poi non saranno i lunghi discorsi a farle capire… Dopo la partita col Genoa ci sarà una conferenza stampa in cui spiegheremo i nostri programmi.”


4 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com