• Redazione

Vigorito: «Siamo ripartiti. Il Benevento è di tutti, riempiamo lo stadio di giovani»


Il presidente Oreste Vigorito ha aperto quest'oggi la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione calcistica del Benevento Calcio: «Siamo retrocessi, ma sapevo che potevo contare su un gruppo di persone che insieme a me potevano dar vita ad un altro campionato. Sapevo che i ragazzi che avevo visto impegnarsi e soffrire insieme a me per dei mesi erano un gruppo sul quale poter ricostruire qualcosa. L'augurio per questa nuova avventura è di raccogliere il bagaglio di quello che abbiamo vissuto. Do il benvenuto ai nuovi, mi auguro che i risultati possano essere migliori ma l'orgoglio, l'appartenenza, il senso del dovere è qualcosa che appartiene a questa società dai tempi della C2. Questa conferenza è un modo per riavvicinarsi ai tifosi e alla stampa, per far capire che questa società è ripartita. Bucchi è arrivato con entusiasmo e gioia che ha contagiato tutti. Ho il piacere di dire che il contratto da Ds di Pasquale Foggia è stato firmato stamattina, finora ha svolto il ruolo di responsabile del settore giovanile. Crediamo di aver costruito una buona struttura societaria che possa rispondere alle esigenze di tutti. La casa del Benevento Calcio è di tutti. La volontà della società è quella di strutturarsi per arrivare ai traguardi preparata e poterli affrontare in maniera profonda. Faremo degli errori ma saremo sempre attenti alle critiche di chi vorrà darci in buonafede dei consigli. Avevo promesso una campagna abbonamenti che andasse incontro alla città e alla gente: credo che l'abbiamo rispettato in pieno. Una campagna che va incontro soprattutto ai giovani, perchè credo che il Benevento del futuro sia nelle mani dei giovani. Aver visto quest'anno la partecipazione di tanti bambini mi ha fatto pensare che dovevamo portare allo stadio più gente possibile, e non per un fatto economico ma per un fatto di lievitazione sociale di uno sport che mi auguro sarà sempre più pulito. Facciamoglielo credere attraverso i risultati e le prestazioni. Il calcio è qualcosa in più di una semplice rincorsa ad un pallone».

Poi al patron viene fatta qualche domanda sulla rosa e sul mercato: «Iemmello e Antei sono confermatissimi e non per il costo del cartellino ma per la grande stima che abbiamo in loro. La rosa da un punto di vista numerico e di occupazione dei ruoli è coperta. Alcuni nostri atleti hanno meritato sul campo le richieste importanti che gli vengono fatte, e di questo siamo orgogliosi. Sono anche felice di aiutarli, non tarpiamo le ali. Però ci sono i contratti da onorare. I nostri ragazzi sono intelligenti ed onesti, non andranno via se sanno che le premesse di una loro eventuale cessione potrebbero danneggiare tecnicamente ed economicamente la squadra. Lavoriamo anche sul mercato estero con Luca Marri, responsabile dello scouting. Sul mercato estero ci sono giovani interessanti, che costano meno e vengono qui con entusiasmo. Il calcio, quello bello da giocare, è quello giocato lì dove il calcio è quattro pietre ed un pallone. Per questo il settore estero è il settore da tenere più sotto controllo. Un applauso per Gori, al terzo-quarto ritorno (scherza): lui non vince i campionati solo qua, ma pure quando se ne va...allora noi non prendiamo Ronaldo, prendiamo Gori!».


207 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com