• Tommaso Lombardi

Benevento, rosa profonda: per Bucchi tante alternative di qualità


La partita d'esordio del Benevento contro il Lecce ha lasciato in molti un retrogusto amaro: vero, la rimonta finale con 3 gol in poco più di venti minuti ha senz'altro entusiasmato, ma non cancella la prima ora abbondante in cui la squadra di Bucchi ha deluso molto sul piano del gioco, mostrando di non avere ancora un'identità ben definita. Eppure, sono proprio quei minuti finali che, oltre al punto acciuffato in extremis, lasciano in eredità anche una certezza: la rosa del Benevento è profonda, e di qualità, con la possibilità per l'allenatore di inserire di volta in volta forze fresche di livello pari (se non in alcuni casi superiore) ai presunti titolari, capaci di cambiare in modo determinante la partita. Ed anzi, possiamo dire che adesso in panchina scalpitano elementi che potrebbero ben presto inserirsi in pianta stabile nell'11 di base del tecnico romano, forse già a partire da Venezia. Andiamo nel dettaglio, per ogni singolo reparto:

-in porta, si tende a considerare quella dell'altra sera come una semplice partita storta di Puggioni, che al momento gode della fiducia incondizionata di mister e ambiente anche per la sua esperienza e le sue doti da leader. Per ora il titolare è lui, ma alle sue spalle c'è un giovane e scalpitante Montipò in rampa di lancio.

-in difesa c'è il rebus Letizia: il terzino, che aveva richieste dalla A, è rimasto a Benevento non di certo per scaldare la panchina. È in ritardo di condizione per un fastidio muscolare accusato in estate, ma quando sarà al top la corsia sinistra sarà la sua. Senza dimenticare che è capace di giocare anche a destra, dando così respiro in qualche occasione al 36enne Maggio.

-nel reparto di centrocampo, riteniamo che se Tello dovesse confermare l'incostanza di rendimento già vista a Bari e nelle sue altre precedenti esperienze, potrebbe a un certo punto "rischiare" il posto a favore di Bandinelli, ottimo negli scampoli fin qui disputati nei match estivi.

-e veniamo all'attacco, dove, soprattutto sugli esterni, Bucchi avrà ben presto i maggiori grattacapi. Insigne non convince, l'impressione è che Ricci - nella foto in copertina - una volta raggiunta la migliore condizione (è arrivato tardi e non ha molto minutaggio nelle gambe) sarà il titolare in quel ruolo. Anche a sinistra, si prevede una bella concorrenza tra Improta e Buonaiuto, con quest'ultimo che ha fatto intravedere ottime cose contro il Lecce nel finale. Infine Asencio: il ragazzo del '98 l'altra sera è entrato in campo con la giusta voglia e "cattiveria", sarà utilissimo come vice Coda ma anche per affiancarlo in attacco come accaduto contro i salentini.

Insomma, cinque se non sei nuovi potenziali titolari: Bucchi nella sua faretra dispone davvero di tante frecce, ben acuminate.

A lui il compito di individuare la formazione migliore per far volare questo Benevento, a partire dalla trasferta di Venezia.


240 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com