• Giuseppe Longo

Serie B - Cade il Cittadella, Verona e Palermo rispondono al Benevento


Qualche sorpresa e alcune conferme nelle gare delle ore 15 appena concluse, valevoli per il quarto turno di serie B, dopo il derby fra Benevento e Salernitana.

Il titolone lo fa la sconfitta del Cittadella, finora a punteggio pieno e prossima avversaria della Strega, che capitola sul campo dello Spezia. Al 40' l'attaccante granata Panico si fa espellere e a inizio ripresa i padroni di casa passano in vantaggio con Crimi, vantaggio che riusciranno a conservare fino al termine. I tre punti in palio nel big match di giornata fra Crotone ed Hellas Verona, disputato allo Scida, vengono messi al sicuro dalla formazione veneta che si porta in vantaggio al 14' con l'ex Bari Henderson servito da Laribi, obiettivo dichiarato del Benevento nel calciomercato estivo, e raddoppia nella ripresa con Santiago Colombatto, altro obiettivo estivo della Strega. Gli squali provano a riaprire il match all'85' con Firenze, ma è troppo tardi. Tre punti preziosi al Verona, che raggiunge quota 10 e diventa la nuova capolista, e Crotone che scende in classifica sotto il Benevento, nonostante la partita in più disputata.

Altra sorpresa in zona play-off è il Pescara, che in casa riesce a dominare un Foggia alla costante ricerca di punti per colmare il permanente -5 in classifica. All'Adriatico i satanelli, prossimi ospiti al Vigorito, falliscono un penalty con l'ex Fabio Mazzeo e vanno incontro alla terza sconfitta consecutiva. Per il Pescara protagonisti due freschi ex del Benevento: al 73' insacca Andrew Gravillon su assist di Ledian Memushaj.

A 8 punti come il Pescara si erge il Palermo, che ritrova bomber Nestorovski e, in casa contro il Perugia, è autore di un pirotecnico 4-1. Doppietta per il macedone (una rete dal dischetto) e gol di Bellusci e Trajkovski. Dopo il poker rosanero, Brignoli subisce il gol della bandiera dei Grifoni siglato da Dragomir al 79'. Al Cabassi 1-1 fra Carpi e Brescia, come i punti portati a casa dalle sfidanti. Entrambe le reti nella prima frazione di gioco, prima il Brescia con l'autogol di Frascatore e poi i padroni di casa con Arrighini. All'82' Jelenic fallisce dal dischetto l'occasione per fare bottino pieno in casa emiliana. Esordio "tranquillo" per i tecnici, entrambi alla prima panchina in questo campionato. Infine il Venezia di Vecchi, penultima vittima dei giallorossi, va in vantaggio al 60' con Di Mariano al Via del Mare per poi farsi rimontare al 73' da Palombi (su assist di Pippo Falco), che in pieno recupero raddoppia e regala 3 punti ai salentini, i quali raggiungono la Salernitana a 5 punti nella classifica generale. Alle 18 ultimo match del sabato con Cosenza-Livorno sul controverso terreno di gioco del San Vito-Gigi Marulla. Domani alle 21 Padova-Cremonese chiuderà il turno. I risultati di oggi: CARPI - BRESCIA 1-1 (13' aut. Frascatore (B), 28' Arrighini (C) )

CROTONE - HELLAS VERONA 1-2 (14' Henderson (V), 57' Colombatto (V), 85' Firenze (C) )

LECCE - VENEZIA 2-1 (60' Di Mariano (V), 73' Palombi (L), 90+2' Palombi (L) )

PALERMO - PERUGIA 4-1 (14' Bellusci (Pal), 18' Nestorovski (Pal), 58' Trajkovski (Pal), 68' rig. Nestorovski (Pal), 79' Dragomir (Per) )

PESCARA - FOGGIA 1-0 (73' Gravillon (P) )

SPEZIA - CITTADELLA 1-0 (48' Crimi (S) )

(Bel gesto tecnico di Crimi in Spezia-Cittadella, fonte: La Nazione)


0 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com