• Ernesto Di Bello

Benevento-Foggia 1-3 FINALE, dal possibile aggancio in vetta al primo ko


FINALE: Il Benevento esce con le ossa rotte dal confronto con il Foggia. Nonostante le buone sensazioni in apertura con il gol di Coda, la Strega non è mai riuscita a entrare davvero in partita. Il Foggia, approfittando delle distrazioni di Puggioni e del Benevento, è uscito alla distanza. Al triplice fischio è Galano a commentare il match su Dazn: "Non ci resta che continuare così - ha detto l'autore del terzo gol -. Siamo consapevoli di essere forti e ora, azzerata la penalizzazione, deve nascere un nuovo campionato perché abbiamo tutte le potenzialità per farlo".

47' ST - Proteste sannite per una spallata di Carraro ai danni di Letizia in piena area.

45' ST - Cross di Maggio dalla destra, Coda scheggia di testa la traversa.

33' ST - Foggia ancora pericoloso in contropiede. Costa riesce a smorzare la conclusione di Agnelli.

32' ST - Bucchi getta nella mischia Insigne che si posiziona dietro le punte. Buonaiuto va sulla corsia mancina.

26' ST - Sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, Maggio incorna, Improta tenta il diagonale dalla destra, Bizzarri si accartoccia sul cuoio e subisce anche fallo da Asencio.

20' ST - Punizione delll'inesauribile Letizia, Maggio manda alle stelle di testa. Buonaiuto prende il posto di Nocerino come trequartista.

16' ST - Problema muscolare per Kragl che chiede il cambio. Grassadonia lo rimpiazza con Ranieri.

14' ST TRIS DEL FOGGIA - Viola perde un pallone oltre la trequarti. Il Foggia riparte in maniera micidiale. Deli serve Galano che vanifica l'uscita di Puggioni.

10' ST - Bucchi passa al 3-4-1-2. Maggio scala centrale di difesa, Letizia va esterno a destra. Entra Asencio che affianca Coda. Nel Foggia fuori Busellato per Agnelli.

5' ST - Letizia pesca Nocerino con un pallone a scavalcare la linea arretrata del Foggia. L'ex Milan tenta il colpo sotto misura ma non trova il bersaglio.

2' ST FOGGIA RIBALTA - Cross dalla destra, Puggioni sbaglia il tempo dell'uscita e si ferma, l'ex Camporese incorna e va a fare festa sotto la curva rossonera.

FINE PRIMO TEMPO: Il Foggia ha saputo reagire dopo il vantaggio di Coda. Il Benevento non è riuscito invece a sfondare ancora. Il commento di Nocerino a Dazn: "Dobbiamo continuare a giocare e attaccare. Loro hanno un gran tiratore come Kragl, noi possiamo però portare a casa la partita. Abbiamo gli esterni bravi nell'uno contro uno, vanno creati spazi per loro".

43' PT - Pari anche il conto dei gialli. Ammonito Busellato.

22' PT - PARI FOGGIA - Kragl ammutolisce Puggioni su un calcio di punizione a girare dalla sinistra. L'ex Frosinone colpisce con un piatto delizioso. Il cuoio si insacca senza che Puggioni accenni l'intervento.

19' PT - Volta primo ammonito. Il difensore deve spendere un fallo tattico su un calcio d'angolo battuto con sufficienza dal Benevento.

7' PT - GOL DELLA STREGA!!! Cross al contagiri di Ricci dalla destra, Coda salta più in alto di tutti tra Camporese e Loiacono e piega le mani di Bizzarri con un sontuoso colpo di testa.

3' PT - Viola pericoloso subito con il mancino, diagonale largo.

Ore 20,59 - Foggia in maglia a strisce rossonere, Benevento in casacca bianca con richiami gialli e rossi.

Ore 20,58 - Spettacolo all'ingresso in campo delle due squadre. I foggiani si producono prima in una sciarpata e poi in un gioco di luci. Il popolo sannita risponde con una meravigliosa coreografia giallorossa. Al centro il numero 12 che ricorda il sostegno del Vigorito ai ragazzi di Bucchi. Ore 20,21 - Il clima sugli spalti si riscalda subito. Tra le due tifoserie iniziano le schermaglie di cori. I foggiani stanno entrando a scaglioni sugli spalti.

Ore 20,15 – Buonasera dallo stadio Ciro Vigorito. C’è grande attesa per il match contro il Foggia e non solo per la rivalità tra Streghe e Satanelli. Il Benevento ha la possibilità di raggiungere l’Hellas Verona in vetta alla classifica (e con una gara in meno giocata). Bucchi conferma l’undici del derby con l’eccezione di Costa al posto dell’infortunato Billong e di Nocerino per Tello. Nel Foggia dal primo minuto gli ex Camporese e Mazzeo. Non c’è invece Iemmello. Queste le formazioni ufficiali. Benevento (4-3-3): Puggioni; Maggio, Volta, Costa, Letizia; Bandinelli, Viola, Nocerino; Ricci, Coda, Improta. A disp. Montipò, Gori, Sparandeo, Del Pinto, Antei, Di Chiara, Tello, Buonaiuto, Gyamfi, Insigne, Goddard, Asencio. All. Bucchi. Foggia (3-5-2): Bizzarri; Loiacono, Camporese, Martinelli; Zambelli, Deli, Carraro, Buselllato, Kragl; Mazzeo, Galano. A disp. Noppert, Ranieri, Agnelli, Tonucci, Cavallini, Cicerelli, Chiaretti, Gerbo, Rizzo, Boldor, Ramè, Gori. All. Grassadonia. Arbitro: Ros di Pordenone (assistenti Colarossi di Roma 2 e Scarpa di Reggio Emilia, IV uomo Baroni di Firenze)


252 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com