• Giuseppe Longo

QUOTIAMOCI | Per i bookmaker le fasce giallorosse daranno il primo dispiacere a Mandorlini


Nemmeno il tempo di archiviare la non brillantissima prestazione offerta dal Benevento contro il Livorno ed è di nuovo campionato. Nella seconda casalinga consecutiva al Vigorito scenderà in campo l'imbattuta Cremonese di mister Mandorlini, allenatore che vanta esperienza e campionati di vertice in B, oltre ad alcune stagioni in A in cui ha più di una volta centrato la salvezza.

Le agenzie di scommesse sono d'accordo con mister Bucchi, non reputano pericolosa l'assenza di gioco messa in campo dalla Strega contro i labronici e ritengono degli incidenti di percorso quelli occorsi all'Adriatico contro il Pescara e in casa contro il Foggia. Insomma, i bookmaker rinnovano tranquillamente la fiducia al tecnico romano.

Lo si vede dalla quota del segno "1", fissata a 1,87 (probabilità di vittoria del 50%); la "X", invece, è data a 3,25 (prob. 29%) e la sconfitta della Strega a 4,5 (prob. 21%). Non male, se rammentiamo di essere contrapposti a una formazione, la Cremonese, che ha subìto un gol negli ultimi 5 incontri e non è mai tornata a casa col paniere vuoto da inizio campionato.

Per chi non le ricordi, sono le identiche quote, che portarono non molta fortuna, viste contro il Foggia. E fin qui c'è poco di indicativo sull'avversario perché tutto si può dire, tranne che le due formazioni si assomiglino. Il calcio propositivo e disposto a "incassare" di Grassadonia è, per molti versi, l'opposto del gioco tignoso e arcigno della Cremonese di Mandorlini. E le differenze fra i due avversari, nemmeno a dirlo, si evidenziano alla riga "over 2.5" (cioè la somma delle reti deve essere uguale o superiore a 3). Mentre contro i pugliesi l'over era addirittura più probabile dell'under, contro i lombardi ci attestiamo sul 48% di probabilità per il primo (quota 1,90) e, di conseguenza il 52% per il secondo (quota 1,77). Sicuramente oltre alla solidità difensiva dell'avversario, nell'analisi dei bookmaker avrà pesato, e non poco, la fatica degli avanti giallorossi a trovare il gol nell'ultima gara contro i non trascendentali amaranto.

Per quanto riguarda l'evento "gol" (entrambe le squadre devono segnare) non troviamo il minimo stagionale visto contro i satanelli (1,65), ma un meno estremo 1,75 (probabilità del 53%), contrapposto all'1,95 del "no gol" (prob. 47%). Praticamente le stesse quote viste contro il Cittadella fuori casa.

La classifica dei possibili risultati in ordine di probabilità torna ad essere meno bislacca di quanto visto contro il Livorno, pur confermando il favore del pronostico nei confronti dei sanniti.

Al primo posto, ma per poco, incontriamo un equilibrato 1-1 con la probabilità dell'11,5% (quota 6,25). Al secondo posto, che è quasi un primo posto ex-aequo, con una difesa ospite coi ranghi serrati e i giallorossi che restano pur sempre favoriti, non potevamo che trovare un avaro 1-0 a quota 6,75 (prob. 10,6%). Entrambi i risultati coprono oltre un quinto del campo.

Si scende intorno all'8,2% di probabilità per trovare nell'ordine 2-1, 0-0 e 2-0, distanti solo lo 0,2% fra loro. E finora abbiamo scorso solo risultati utili per la Strega.

L'1-0 in favore dei grigiorossi si colloca al 6% delle probabilità e al sesto posto in questa curiosa classifica.

A quota 14 e col 5,1% di probabilità incontriamo, appaiati, un punteggio favorevole al Benevento, il 3-1, un pareggio (quello con 2 reti a testa) e uno score favorevole alla Cremonese, l'1-2. Un rotondo 3-0 per la Strega è quotato a 16 (prob. 4,5%) e il risultato Altro lo intercettiamo a quota 22 con solo il 3,3% di probabilità. Giunti quasi al 76% di copertura del campo, passiamo alla parte finale della nostra consueta analisi delle quote, quella riguardante i possibili marcatori, che si presenta con svariate novità.

La prima novità, quella più macroscopica, riguarda l'allontamento, probabilistico, dalla zona gol per Coda e Asencio, la cui quota di una possibile marcatura sale in entrambi casi di un quarto di punto (da 2,75 a 3 per Hispanico e da 3 a 3,25 per l'ex Avellino). Dalle previsioni della partita del Tombolato di Cittadella non era mai accaduto.

Per due quote di marcatura che salgono ce ne sono altre due che scendono: la prima è quella di Improta, passato da 3,50 a 3,25 (prob. 23,5%, adesso la stessa di Asencio) dopo essere stato autore di un ottimo contropiede contro il Livorno, terminato con una non altrettanto convincente conclusione; la seconda quota in caduta, con conseguente avvicinamento alla zona gol, riporta il nome di Federico Ricci (da 4 a 3,50, prob. 22,2%).

Restano stabili le quote di marcatura degli altri esterni giallorossi: quella di Insigne (3,50, prob. 22,2%), peraltro leggermente acciaccato e che a livello di quote aveva subìto un calo già contro i toscani e lo ha confermato, e quella di Buonaiuto (4, prob. 20%) che, al contrario, aveva subìto un incremento pre-Livorno, confermato nonostante la prova dell'esterno ex Perugia, andato molto vicino al gol con un insidioso colpo di testa, sventato solo grazie a un miracoloso intervento d'istinto del portiere ospite Mazzoni.

Per quanto riguarda gli avanti grigiorossi troviamo Paulinho alla stessa quota di Improta e Asencio e Brighenti al pari di Insigne e Ricci.

Con una probabilità di marcatura inferiore a Buonaiuto, poi, rinveniamo un trio di ospiti: gli esterni Perrulli e Castrovilli e la loro alternativa Carretta. Per loro quota 5 e probabilità di segnare del 16,7%.

A quota 7 si apre il plotone dei centrocampisti, prima con Viola e Bandinelli (quota 7 appunto e prob. del 12,5%), poi con Tello e il mediano ospite Greco (quota 8 e prob. dell'11,1%) e infine a quota 10 e probabilità del 9,1% troviamo Nocerino e l'abile colpitore di testa su calci piazzati Christian Maggio.

In sostanza i bookmaker credono ancora nella Strega e nel suo trainer, nonostante qualche recente passo falso o, quantomeno, qualche uscita poco convincente. Anche i numeri ci confermano che la compagine grigiorossa, che si affaccia al Vigorito, è formazione abile e accorta soprattutto nelle retrovie, e non sarà una passeggiata scardinarla. Purtuttavia gli allibratori ritengono che molto probabilmente la rosa del Benevento, insieme alla sua guida tecnica, potrà essere capace di una simile impresa. A noi non resta che augurarci che le loro previsioni vengano rispettate, anche alla luce di un ravvicinato turno infrasettimanale che sarebbe importante affrontare con il giusto mix di serenità e motivazione.

(fonte quote: www.snai.it)


56 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com