• Redazione

L'AVVERSARIO | Lo Spezia, ovvero chi di 4-3-3 ferisce di 4-3-3... perisce!


Guarda il Benevento e vedi... lo Spezia! Per lo sportivo sannita non dovrebbe essere difficile padroneggiare i dettami tattici dei "bianchi" liguri. Il marchio di fabbrica di Pasquale Marino è conosciuto e, con le dovute differenze per gli addetti ai lavori, non si discosta poi molto dal modo di vedere il calcio di Bucchi: 4-3-3 da integralisti o quasi, anche se abbiamo appena visto come a Carpi il tecnico giallorosso abbia impostato diversamente la sua squadra, e non sono escluse altre novità tattiche per domenica anche per far fronte alle numerose defezioni che stanno falcidiando in queste ore il Benevento.

Tornando allo Spezia, gli "Aquilotti" tra i pali schierano Lamanna, portiere completo e reattivo, per la categoria un valore aggiunto.

Difesa a quattro in linea, i centrali titolari sono Terzi e Giani che per età, caratteristiche e curriculum sono sovrapponibili a Volta e Costa: il primo destro di piede mentre l'altro è mancino. Non più giovanissimi ma ancora in grado di duellare con chiunque sui palloni alti, rendere dura la vita agli attaccanti che amano giocare spalle alla porta, puntuali ad inserirsi sui calci piazzati a favore, non eccellenti in fase di impostazione e non propriamente dei fulmini in velocità. La prima alternativa è il classe '96 Capradossi, ex Bari e già al terzo torneo di serie B. Sulle fasce a destra il titolare è De Col, a sinistra Augello a volte viene alternato con Crivello. "Marinianamente" alti, se non altissimi e larghi hanno il compito di percorrere le rispettive fasce fino allo sfinimento per assicurare sovrapposizioni continue agli attaccanti e alternative di scarico ai centrocampisti. Una sorta di Maggio e Di Chiara in salsa ligure.

Centrocampo a tre: Ricci o Maggiore in posizione da centrale si contendono il posto da titolare, con il gemello dell'omonimo beneventano impiegato con più continuità. Più arrembante il primo, maggiormente geometrico il giovane secondo (classe '98). In effetti Maggiore è quello che più si avvicinerebbe a Viola ma neanche poi tanto. Crimi e Bartolomei (che però domenica sarà out per squalifica dopo l'espulsione rimediata nell'ultima giornata contro la Salernitana all'Arechi) le due mezzali titolari, da corsa ed inserimento il primo, sulla parte sinistra, più compassato ma tecnicamente dotato di conclusione e lancio il secondo sulla destra. Sintetizzando Tello e Bandinelli a settori di mediana invertiti. Mora è l'alternativa stagionata, meno decorata di Nocerino ma comunque in grado di inserirsi e fare gol con una certa continuità. Potrebbe essere lui uno degli indiziati per sostituire domenica lo squalificato Bartolomei.

Attacco a tre: Galabinov ed Okereke punte centrali, il titolare è il bulgaro più imponente e forse letale di Coda ma sicuramente meno mobile e votato al sacrificio del centravanti sannita. Frizzante ma ancora da sgrezzare il colored nigeriano, meno completo di Asencio ma come lo spagnolo adattabile ad un attacco a due ed addirittura sulla fascia. Ala sinistra, il giovane Pierini ed il funambolico Bidaoui si contendono ad armi pari una maglia da titolare ogni partita, entrambi di piede invertito. Più punta di Improta, Pierini, dotato di un buon feeling con il gol. Praticamente sovrapponibile, non solo come radice fonetica ma soprattutto per caratteristiche tecniche, come le dinamiche di mercato hanno testimoniato, Bidaoui con Buonaiuto. Ala destra, l'italo-ghanese Gyasi sembra aver scalato le gerarchie che hanno visto Marino alternare in avvio nel ruolo diversi calciatori. Una sorta di trequartista che, seppur votato alla corsa ed adattato sulla fascia, non perde d'imprevedibilità.

Per concludere, lo Spezia gioca con un 4-3-3 che quando opposto ad un modulo speculare, regolarmente... le prende. Vedi contro Venezia, Cremonese, Verona e Pescara: una statistica sicuramente da tenere in considerazione nell'attesa di conoscere le scelte di Bucchi sulla squadra da mandare in campo domenica al "Picco".

(Foto: sito ufficiale www.acspezia.com)


127 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com