• Redazione

Bucchi: «Complimenti ai ragazzi, ma ora testa al Verona. Il nuovo modulo? Vi spiego tutti i vantaggi


Il record di club e l’Inter all’orizzonte. Sono questi i primi due elementi che balzano agli occhi del Benevento. Che ora può tornare alla Scala del calcio, per quanto in un match di Coppa, e regalarsi un’altra serata da protagonista. «Senza dubbio è una grande soddisfazione – il commento di mister Bucchi -. Non eravamo mai andati oltre in questa manifestazione e il gruppo si è guadagnato la possibilità di sfidare l’Inter. Ce l’andremo a giocare con la voglia di fare qualcosa di bello, ma è chiaro che ora dobbiamo avere la testa al Verona. Finita la partita ho fatto i complimenti a tutti, ma di Milano ne riparleremo a gennaio». Il match contro il Cittadella ha in ogni caso offerto conferme sul piano della solidità di squadra e della duttilità tattica: «Quando Coda ha qualcuno vicino, sia una seconda punta come Asencio o un trequartista come può essere Ricci o Insigne, è sempre più pericoloso: perché non sfruttare questa cosa? La difesa coi tre centrali è più solida. Nelle ultime gare abbiamo cambiato più volte modulo a partita in corso e tutti coloro che sono stati chiamati in causa hanno interpretato al meglio il proprio compito. Ora abbiamo capito quello che dobbiamo fare».


0 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com