• Tommaso Lombardi

Bucchi punta il Crotone: «Vogliamo regalarci una vittoria. A centrocampo devo ancora valutare»


Alla vigilia dell'importante impegno che attende domani sera il Benevento contro il Crotone, ha parlato in conferenza stampa il tecnico della Strega Cristian Bucchi. Questi i punti salienti delle sue dichiarazioni:

"Emergenza a centrocampo? Tre li troviamo da mettere dentro... chiaro che la speranza è sempre quella di poter scegliere e mettere in campo chi sta al meglio. È una situazione particolare e siamo in un momento di emergenza ma sapremo cogliere l'occasione anche in questo caso. Del Pinto non è al top della condizione dopo due mesi di convalescenza, ma è un giocatore che sicuramente si farà trovare pronto a prescindere dal minutaggio. Non so se partirà dall'inizio o se entrerà, ma di certo domani sarà uno di quei calciatori che utilizzeremo. Poi abbiamo gli altri, compresi i nostri giovani: se ci sarà bisogno li butteremo dentro, ma non per fargli un regalo ma con la convinzione di dargli lo spazio che meritano nel momento giusto e nel contesto giusto. Non sono uno che butta lì un ragazzo solo per fargli fare la presenza. Viola ha questo problema alla caviglia che si trascina da quest'estate, viviamo a vista in base alle sue sensazioni, perché da un punto di vista clinico non ci sono cose allarmanti. Chiaro che adesso è fermo da una ventina di giorni e non lavora con la squadra. Maggio? Ha recuperato, ma ha lavorato solo un paio di giorni con la squadra quindi non ha una quantità di allenamento necessaria. È convocato ed è a disposizione ma non è nelle migliori condizioni e sicuramente non partirà titolare".

Sull'addio in settimana di Nocerino: "Il suo discorso va al di là del calcio e sfora un discorso tecnico-tattico: abbiamo tutti accolto una sua richiesta di tornare a casa, per risolvere questioni personali. C'è un confine tra l'aspetto professionale e il mondo privato che inevitabilmente davanti a certe situazioni finisce. Abbiamo assecondato il desiderio di un ragazzo, che sarebbe rimasto ma non nelle migliori condizioni".

Le scelte di formazione per domani, riguardanti in particolare centrocampo e attacco: "Sul discorso del playmaker sono tutti giocatori diversi, ma nell'allestire questa squadra era anche difficile trovare un giocatore con le caratteristiche di Viola. Quindi abbiamo deciso di puntare su giocatori con caratteristiche diverse ma che nell'evenienza sapessero ricoprire quel ruolo. Poi abbiamo un giovane che è Volpicelli che quando è stato chiamato in causa ha fatto bene, ma non è corretto dargli eccessive responsabilità. Questo non vuol dire che se ci fosse la possibilità, lui può giocare tranquillamente in quel ruolo. Sto valutando se far giocare lui o Del Pinto, ovviamente con caratteristiche diverse. Voglio valutare fino a domani mattina, anche perché anche oggi tra i centrocampisti (non vi dico chi...) avevamo purtroppo qualche acciacchino per un colpo preso in allenamento... ma siamo abituati. In attacco c'è la possibilità di vedere affianco a Coda una seconda punta più mobile e di movimento come Insigne o Ricci, spesso ho detto che non c'è l'obbligo di giocare con due punte per forza strutturate. Può essere una variabile importante. Davanti li ho visti tutti belli vogliosi".

Sul Crotone: "A prescindere dalla rivalità, per noi è una partita importantissima contro un avversario forte individualmente e qualitativamente. Sarà una partita difficile per entrambe le squadre e noi dovremo essere bravi a primeggiare con la voglia di portare a casa la vittoria, perché abbiamo voglia di regalarci e regalare una partita bella. Sarebbe il giusto premio, anche per passare un Natale con il sorriso. Speriamo di finire il 2018 con i risultati e la serenità e iniziare il 2019 con un po' di salute per i nostri giocatori".

Infine, sull'importanza di queste ultime tre partite dell'anno: "La cosa fondamentale in queste tre partite è fare il maggior numero di punti possibile. Bisognerà essere molto pratici e guardare una partita alla volta. Quello che ci preme è arrivare a fine 2018 avendo giocato tre partite belle da un punto di vista della sostanza e del gioco, e avendo raccolto punti. E poi, come detto, riavere l'organico al completo per portare avanti quello che avevamo ben chiaro nella nostra testa. Antei? I miglioramenti sono evidenti, a Cosenza ha fatto molto bene. Non è al top della condizione ma ci potrà arrivare solo giocando. L'unica cosa che devo valutare di lui è la gestione delle partite ravvicinate. Ma è un calciatore su cui oggi facciamo affidamento al 100%".


129 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com