• Mario Colalillo

Per la Strega un Natale ricco: 3-0 al Crotone


Bucchi mangia il panettone. Non potrà indugiare troppo a tavola perché il calendario è più intenso della serie ravvicinata di pranzi, cenoni e brindisi ormai alle porte per i diecimila presenti sugli spalti del Vigorito, ma l'ex Perugia attraversa indenne il tradizionale spartiacque degli allenatori nonostante lo spostamento della sosta suggerisca di attendere zampone e lenticchie prima di emettere verdetti definitivi. La scelta di puntare su Insigne al posto dell'indolente Asencio paga: il calciatore di proprietà del Napoli colora di giallorosso l'alba del match e poi si procura il rigore che offre a Coda la possibilità di tornare a impugnare il coltello e riporre il cucchiaio nel cassetto dei brutti ricordi. Il tramonto della Strega è invece ancor più romantico con una stoccata da urlo di Buonaiuto che esalta via Santa Colomba e stappa le paure di Bucchi. Il tecnico, proprio come un proiettile di sughero alla mezzanotte, schizza fuori dalla panchina e va a fare festa con i suoi ragazzi sotto la Sud. È un'antivigilia di Natale magica in cui il Benevento scarta il regalo dei tre punti sotto l'albero dell'odiata rivale proveniente da Crotone. FURIA INSIGNE - L'1-0 è dell'ex Parma. Letizia indovina la sponda di testa, il numero diciannove scaglia un sinistro violento che transita sotto le gambe di Cordaz. Il Benevento fa subito capire di voler essere padrone del campo. L'autore del vantaggio e Buonaiuto fanno male tra le linee. La Strega osa anche perché a coprire le spalle ci pensa un Del Pinto generoso e intelligente al rientro. La replica del Crotone resta circoscritta a un errore sotto porta di Budimir che non incorna a dovere un cross dalla sinistra di Martella. È il Benevento che preme: percussione centrale di Letizia, la cui apertura per Insigne viene vanificata. Nel Crotone Firenze vorrebbe emulare l'altro Insigne, Lorenzo, ma il tiro a giro non è il suo forte. Coda effettua un blitz a destra che scuote l'esterno della rete. Poi Insigne scodella per Improta, forse in posizione di offside, ma l'ex Bari evita recriminazioni mandando fuori. IL RISCATTO DI CODA - Il Crotone effettua un doppio cambio nell'intervallo, ma proprio uno dei freschi entrati, vale a dire Romero, la combina grossa sul break con cui Buonaiuto innesca Insigne, bravo a spostarsi il cuoio e a costringere Sampirisi al fallo. Sul dischetto si porta Coda che stavolta sceglie un destro secco e a fil di palo. Cordaz intuisce l'angolo ma non ci arriva. Il portiere blocca invece un assalto violento ma centrale di Improta mentre sull'altro versante Simy, nonostante l'uscita avventata di Montipò, non sa approfittarne su azione d'angolo svettando troppo in alto. TRIPUDIO GIALLOROSSO - La contesa non si riapre e Buonaiuto, con un gol meraviglioso, scaglia la sfera proprio sotto l'incrocio dei pali con un bolide imprendibile: è il 3-0 che il sardo Giua trascrive a referto. Nalini, dopo aver scambiato con Simy ed evitato l'intervento di Montipò, si allarga troppo a porta sguarnita e non se la sente di macchiare la festa giallorossa con una marcatura che, a conti fatti, varrebbe solo per le statistiche. Nel mare di abbracci che sommerge Buonaiuto c'è pure quello di Bucchi. Che, dopo aver trovato il bandolo della matassa tattica, dovrà ottenere anche continuità. Altrimenti l'ottimismo di stasera durerà - è proprio il caso di dirlo - da Natale a Santo Stefano.

BENEVENTO-CROTONE 3-0 Reti: 8' Insigne, 56' rig. Coda, 81' Buonaiuto. BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Tello, Del Pinto, Buonaiuto (86' Sanogo), Improta; Insigne (73' Ricci), Coda (77' Asencio). A disp.: Puggioni, Gori, Billong, Maggio, Tuia, Costa, Gyamfi, Cuccurullo, Volpicelli. All.: Bucchi CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Sampirisi, Golemic, Martella; Zanellato, Barberis, Rohden (46' Romero; 62' Simy); Firenze, Budimir, Stoian (46' Nalini). A disp.: Figliuzzi, Festa, Cuomo, Benali, Tripicchio, Molina, Nanni, Simy, Valietti, Spinelli. All.: Oddo Arbitro: Giua di Olbia (assistenti Capalbo di Napoli e Lombardo di Sesto San Giovanni, IV uomo Illuzzi di Molfetta) Note: Angoli 1-3. Spettatori 10.475 di cui 8.438 abbonati. Ammoniti Zanellato, Stoian, Martella, Golemic e Montipò.


51 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com